Bolletta luce: come cambiano le tariffe nel 2020

Bolletta luce: come cambiano le tariffe nel 2020

Novità in bolletta luce per le utenze domestiche, variazioni riguardanti gli oneri generali di sistema: come cambieranno le tariffe elettriche.

Tra le novità con cui si presenta il 2020 anche quella relativa alle bollette energetiche. I consumatori dovranno prestare attenzione ad alcune variazioni introdotte sulle tariffe dell’energia elettrica, più precisamente in quella che è la voce “Oneri generali di sistema”. L’elemento di maggiore spicco è la scomparsa degli scaglioni relativamente al contributo richiesto all’utente.

In altri termini, scompaiono dalla bolletta luce i contributi agli oneri generali di sistema legati al consumo: niente più pagamenti agevolati qualora l’utente dovesse fatturare meno di 1.800 kW/anno, che non godrà di tariffe ridotte, ma pagherà in proporzione quanto corrispondono le utenze più “energivore”.

Si esaurisce con la fatturazione al 31 dicembre 2019 l’ultimo residuo di progressività rimasto tra le componenti tariffarie. L’Autorità per l’Energia aveva iniziato il percorso di modifica nel 2015, portato a compimento a inizio 2020. Resta una differenza sostanziale tra utenti “Residenti” e “Non Residenti“: i primi vedranno la componente incidere unicamente sulla quota energia, mentre i secondi sia su quella energia che sulla quota fissa.

Mercato libero: obbligo rinviato

Si ricorda inoltre che a inizio anno è sono arrivate novità per quanto riguarda l’obbligo di passaggio al mercato libero per gli utenti ancora in regime di “Massima tutela”. Il decreto Milleproroghe ha stabilito che l’obbligatorietà non scatterà più il 1 luglio 2020, come finora previsto, ma a partire dal 2022. Accolto quindi l’invito a rinviare il provvedimento avanzato dall’ARERA.

Fonte: Qualenergia

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Detersivi con scarti alimentari: ecco come realizzarli