Blocco traffico: novità dal 1 ottobre per Lombardia e Piemonte

Blocco traffico: novità dal 1 ottobre per Lombardia e Piemonte

Blocco traffico in diverse Regioni del Centro Nord tra cui Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna e Veneto: cosa è cambiato dal 1 ottobre 2020.

Dal 1 ottobre sono scattate nuove misure di blocco traffico in alcune Regioni Italiane. Tra quelle interessate dai vari provvedimenti troviamo Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna e Veneto, tutte aderenti all’Accordo di bacino padano.

Blocco traffico, le novità dal 1 ottobre

Blocco traffico, novità in Lombardia

La Lombardia adotterà un sistema di blocco traffico differente dalle altre Regioni coinvolte. Inizialmente era previsto l’attuazione del piano anti-inquinamento in due fasi, con la prima prevista a partire dal 1 ottobre. La giunta lombarda ha deciso però di rimandare l’applicazione dell’intero provvedimento all’11 gennaio 2021, ritenendo l’attuale emergenza sanitaria e sociale troppo grave per limitare in maniera netta la circolazione delle vetture.

A partire dall’11 gennaio 2021, e in futuro per i sei mesi che vanno da ottobre fino al 31 marzo dell’anno seguente, stop ai diesel Euro 4 senza FAP (Filtro Anti-Particolato). Stop dalle 7:30 alle 19:30 da lunedì a venerdì all’interno dei Comuni di Fascia 1 e in quelli di Fascia 2 con più di 30mila abitanti.

Come già previsto per la seconda fase, che scatterà senza rinvii l’11 gennaio 2021, stop ai benzina Euro 1 e ai diesel Euro 3 (indipendentemente dai FAP) nei 570 Comuni compresi nelle Fasce 1 e 2. Gli orari di validità del blocco traffico sono quelli sopracitati.

Torino
Fonte: Foto di nonmisvegliate da Pixabay

Piemonte

La Regione Piemonte ha varato alcune limitazioni definite “strutturali“, valide tutto l’anno (festivi inclusi). Come riportato sul sito regionale, stop anche in condizioni di non allerta (regolata con schema a semaforo) per i seguenti mezzi:

  • Veicoli adibiti al trasporto di persone e merci alimentati a benzina, GPL e metano euro 0, i diesel Euro 0, 1 e 2. Dalle 0 alle 24 per tutto l’anno, festivi compresi.
  • Mezzi adibiti al trasporto di persone e merci diesel Euro 3. Blocco dal 1° ottobre al 31 marzo, dalle 8.30 alle 18.30 dal lunedì al venerdì.
  • Veicoli adibiti al trasporto persone e merci diesel Euro 4. Il blocco, che avrebbe dovuto scattare dal 1° ottobre al 31 marzo, è differito al 1° gennaio 2021, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.30.
  • Ciclomotori e motocicli a benzina Euro 0. Dal 1° ottobre al 31 marzo, tutti i giorni, festivi compresi, dalle 0 alle 24.

Qualora dovessero venire superati i limiti di PM10 per 4 giorni consecutivi scatteranno le misure di Livello 1, detto Semaforo arancione. In questo caso blocco traffico per i seguenti veicoli:

  • Dalle 0 alle 24 i veicoli per trasporto di persone e merci alimentati a benzina, GPL, metano Euro 0, diesel Euro 0, Euro 1 e Euro 2.
  • Stop dalle 0 alle 24 i ciclomotori e motocicli a benzina Euro 0.
  • Dalle 8.30 alle 18.30 i veicoli per il trasporto di persone diesel Euro 3, 4 e 5.
  • Dalle 8.30 alle 18.30 dal lunedì al venerdì e dalle 8.30 alle 12.30 il sabato e i festivi i veicoli per il trasporto merci diesel Euro 3 e 4.

In caso di superamento per almeno 10 giorni si passerà al Livello 2Semaforo rosso:

  • Divieto di circolazione dalle 0 alle 24 per i veicoli destinati al trasporto di persone e merci a benzina, gpl e metano Euro 0 e diesel Euro 0, 1 e 2.
  • Dalle 0 alle 24 i ciclomotori e motocicli a benzina Euro 0.
  • Dalle 8:30 alle 18:30 i veicoli per il trasporto di persone diesel Euro 3, 4 e 5.
  • Stop dalle 8:30 alle 18:30 (anche sabato e festivi) per i veicoli destinati al trasporto merci diesel Euro 3 e 4.
  • Dalle 8.30 alle 12.30 (anche sabato e festivi) i veicoli per il trasporto merci diesel Euro 5.

Previste alcune deroghe alla circolazione, invariate rispetto alle precedenti disposizioni:

  • Veicoli condotti da persone con ISEE del nucleo familiare inferiore a 14.000 euro.
  • Mezzi che sono funzionali al servizio di autoveicoli definiti secondo il Codice della strada (art. 54) “per trasporti specifici” e “per uso speciale”, come le autoambulanze, i veicoli adattati per il trasporto di persone diversamente abili, i mezzi per il soccorso stradale.
  • Veicoli condotti da persone con oltre 70 anni di età: solo 1 veicolo per nucleo familiare e solo a condizione che non il nucleo non possieda veicoli che potrebbero circolare liberamente.
  • Veicoli degli operatori economici che accedono o escono dai mercati e dalle fiere autorizzate dai Comuni e per i veicoli al servizio delle manifestazioni autorizzate.

Blocco traffico, Emilia Romagna

Per quanto riguarda l’Emilia Romagna le limitazioni alla circolazione prevedono un approccio in due fasi. La prima è scattata il 1 ottobre 2020 con il blocco traffico per i veicoli benzina (fino a Euro 1), diesel (fino a Euro 3) e per motocicli e ciclomotori Euro 0. La seconda fase prenderà il via l’11 gennaio con lo stop alle vetture diesel Euro 4.

Divieto di circolazione nei 31 Comuni compresi nel Pair 2020: quelli con più di 30mila abitanti e l’agglomerato di Bologna, più Fiorano Modenese, Maranello e Rubiera. Misure valide dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 18:30 e durante le due domeniche ecologiche mensili, che verranno fissate dai rispettivi sindaci.

Nel periodo compreso tra l’11 gennaio e il 31 marzo stop alla circolazione anche di benzina Euro 2, diesel euro 4, motocicli e ciclomotori euro 1, benzina-metano e benzina-GPL fino a euro 1.

Lo stop ai diesel Euro 4 potrà scattare anche in via straordinaria prima del nuovo anno qualora si verifichino 3 giorni consecutivi di sforamento, su base provinciale, dei limiti di PM10. Se il superamento di tali soglie di sicurezza avverrà dopo l’11 gennaio 2021 il blocco traffico interesserà anche i veicoli diesel Euro 5.

A queste misure si aggiungeranno anche quelle relative agli impianti di riscaldamento. Stop a caminetti aperti e stufe a legna/pellet di classe 1 e 2 stelle in presenza di un ulteriore sistema di riscaldamento. Blocco valido al di sotto dei 300 metri di altitudine.

Veneto

In Veneto dal primo ottobre sono scattate alcune norme, in vigore dal 1 ottobre fino a 20 dicembre 2020. Stop alla circolazione per benzina (Euro 0 e 1), diesel (da Euro 0 a Euro 3), veicoli commerciali (fino a Euro 3), ciclomotori e motocicli a due tempi (Euro 0). Blocco traffico per questi mezzi da lunedì a venerdì, dalle 8:30 alle 18:30.

Misure più stringenti in caso di superamento per più di 4 giorni consecutivi dei limiti di PM10 (50 microgrammi per metro cubo). Si parla in questo caso di Allerta 1 (arancio), con stop dei veicoli diesel fino a Euro 4. Se i giorni di sforamento dovessero arrivare a 10 si aggiungerà lo stop dei veicoli commerciali fino a Euro 4.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Uber JUMP: come noleggiare le biciclette elettriche