Blocco traffico a Roma, il 15 novembre tornano le Domeniche ecologiche

Blocco traffico a Roma, il 15 novembre tornano le Domeniche ecologiche

Blocco traffico a Roma il 15 novembre 2020, prima delle quattro Domeniche ecologiche in programma fino a marzo 2021: date e info.

Blocco traffico a Roma in arrivo per il 15 novembre 2020. Tornano nella Capitale le Domeniche ecologiche, una prassi ormai consolidata per ridurre lo smog e promuovere la mobilità sostenibile. Scatterà come nelle precedenti occasioni il divieto di ingresso e circolazione per i veicoli più inquinanti. Il provvedimento sarà attivo all’interno della ZTL nota come “Fascia Verde“.

Secondo le linee principali indicate dal Comune di Roma lo stop varrà per tutti i veicoli mossi da motore a combustione. Durante le Domeniche ecologiche stop dalle 7:30 alle 12:30 e dalle 16:30 alle 20:30. Il divieto sarà valido anche per quelle vetture che dispongono, spiega il Campidoglio, di “permesso di accesso e circolazione nelle zone a traffico limitato”.

Il Comune di Roma ha annunciato anche l’arrivo di misure “deroga” per specifiche categorie di veicoli, che potranno quindi circolare liberamente. Come riportato sul sito istituzionale, le categorie verranno indicate con apposita ordinanza nei prossimi giorni. Sicuramente consentiti gli spostamenti per chi aderirà all’iniziativa “Il tuo quartiere non è una discarica”.

Fascia Verde, Roma
Fascia Verde e Anello Ferroviario a Roma

Domeniche ecologiche, i prossimi appuntamenti col blocco traffico a Roma

Come ha reso noto il Comune di Roma quello del 15 novembre sarà il primo di quattro appuntamenti con le Domeniche ecologiche. Le altre giornate di blocco traffico contro l’inquinamento atmosferico nella Capitale sono previste nelle seguenti date:

  • 24 gennaio 2021;
  • 14 febbraio 2021;
  • 14 marzo 2021.

Il Comune fa sapere che le date sono state stabilite in modo tale da evitare la sovrapposizione con eventi o manifestazioni pubbliche di particolare rilievo. Tuttavia la decisione è stata presa in funzione degli appuntamenti già noti, quindi potrebbero subire variazioni future qualora si presentassero necessità contingenti. A spiegarlo lo stesso Campidoglio sul proprio sito ufficiale:

Le giornate scelte, sempre di domenica, sono individuate tenuto conto dei periodi potenzialmente critici per le condizioni micrometeorologiche di stabilità atmosferica e sono calendarizzate a seguito di apposita ricognizione volta all’esclusione della concomitanza di eventi di particolare interesse per la collettività, quali festività o eventi sportivi, nell’intento di procedere ad un doveroso bilanciamento degli interessi coinvolti.

Date e orari sono suscettibili dl modifiche tenuto conto del contento ambientale dl rifenmento al momento dell’attuazione del divieto, nonché del verificarsi di eventi, ad oggi non previsti né prevedibili.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle