• GreenStyle
  • Consumi
  • Birra con glifosato e antiparassitari: ecco le più a rischio in Italia

Birra con glifosato e antiparassitari: ecco le più a rischio in Italia

Birra con glifosato e antiparassitari: ecco le più a rischio in Italia

Trovate tracce di glifosato e di antiparassitari come fungicidi in numerose birre vendute in Francia, ma anche in Italia: ecco i risultati dei test.

Un’analisi condotta dall’Istituto nazionale del consumo francese con un approfondimento tutto italiano de Il Salvagente svela che birre popolari sul mercato presentano glifosato e antiparassitari, considerati potenzialmente pericolosi per la salute.

L’Istituto nazionale del consumo francese ha fatto ha fatto analizzare in laboratorio 45 birre alla ricerca di 250 molecole, e in ben 25 sono state trovate tracce di glifosato, etichettato come un “probabile cancerogeno” dall’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro (IARC).

Non solo, anche parassitari come i fungicidi boscalid, ftalimmide e folpet, che pur essendo contenuti in questa bevanda al di sotto dei limiti consentiti dalla legge, non sono del tutto esenti da rischi soprattutto se si considera l’effetto cocktail con il pesticida più usato in ambito agricolo.

Secondo l’approfondimento de Il Salvagente, che ha analizzato 28 delle 45 birre monitorate dai francesi in base alla loro reperibilità sugli scaffali dei supermercati italiani, Corona, La Chouffe, Leffe e Guinness Nitro IPA mostrerebbero dei residui di glifosato isolati o combinati con alcuni fungicidi, mentre birre particolarmente popolari come Carlsberg e Heineken sono risultate del tutto prive di tracce di glifosato e di altri pesticidi.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Crema viso antirughe fai da te