Biovitae: il LED sostenibile che ammazza i batteri

Biovitae: il LED sostenibile che ammazza i batteri

Fonte immagine: iStock

Biovitae: il LED italiano che illumina le nostre case e ci tiene in guardia dalle malattie.

È una lampadina a basso impatto ambientale, ed è una lampadina che che tutela la salute delle persone. Parliamo di Biovitae, tipologia di LED inventata da un team tutto italiano che pone “sotto una luce diversa” le nostre case.

La tecnologia del dispositivo si basa su diverse “Frequenze luminose dello spettro visibile” in modo da ridurre la proliferazione batterica sanificando gli ambienti e proteggendo le persone e gli animali dal rischio di infezioni”, si legge dal sito di riferimento.

Può essere utilizzata in tutti gli ambienti che toccano da vicino la vita quotidiana (casa, ufficio, palestra, e così via…) ed è in grado di eliminare i microbatteri (come spore, muffe e funghi) responsabili di svariate malattie.

La funzione antibatterica risiede nella frequenza in cui la luce della lampadina viene emessa. Grazie a una determinata lunghezza d’onda (400 nanometri) vengono generate onde elettromagnetiche capaci di bloccare la funzione metabolica dei batteri, spingendoli così alla morte.

Inoltre, Biovitae si avvale delle migliori prestazioni energetiche: è una lampadina classe A+, offre una durata pari a circa 30 mila ore, ed emette 33 kg di CO2 all’anno. In confronto alle lampadine di vecchia generazione (le CFL) è in grado di ridurre la CO2 emessa in atmosfera di 62 kg/anno, di 41 kg/anno invece è il risparmio rispetto ad un normale LED.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Smart Energy Expo 2015: intervista a Marisa Martano, Edison Energy Solutions