Biodiversità, Giornata mondiale 2020: soluzioni in natura

Biodiversità, Giornata mondiale 2020: soluzioni in natura

Oggi 22 maggio si celebra la Giornata mondiale della Biodiversità 2020, diversi gli eventi organizzati anche dal Ministero dell'Ambiente.

Oggi si celebra la Giornata mondiale della Biodiversità animale e vegetale. Un evento speciale, anche in considerazione del fatto che il 2020 è proprio l’anno dedicato alla conservazione delle specie naturali. Occasione resa ancora più singolare dall’emergenza Coronavirus. Non soltanto si dovranno mettere in atto misure cautelative in caso di eventi pubblici, evitando in ogni caso gli assembramenti.

I riferimenti alla biodiversità sono stati molteplici anche durante l’emergenza Covid-19. Vari ricercatori e associazioni ambientaliste hanno indicato nella distruzione del patrimonio naturalistico una delle possibili cause della pandemia di Coronavirus. Slogan della giornata mondiale ONU di quest’anno è “Our solutions are in nature” (“Le nostre soluzioni sono in natura”).

Specie a rischio estinzione risultano presenti in tutte le parti del mondo. A cominciare dal Mar Mediterraneo, come sottolineato da un rapporto di Legambiente: almeno il 53% di squali, razze e chimere risulterebbe grave in pericolo. Non meglio va all’Amazzonia, dove la perdita di area forestale è pari al 15% rispetto all’estensione negli anni’70.

Biodiversità, gli eventi del Ministero dell’Ambiente

Il Ministero dell’Ambiente dedica questa giornata simbolica a una serie di iniziative focalizzate sul riconoscimento del ruolo della natura per il nostro benessere e il nostro sviluppo.

Temi portati avanti dal Comitato per il Capitale Naturale, operativo dal 2016, che ha prodotto 3 Rapporti. In questi sono messe a sistema le informazioni disponibili, evidenziate criticità attuali e future e fornite una serie di raccomandazioni.

Questo il messaggio introduttivo pubblicato dal Ministero dell’Ambiente sul proprio sito ufficiale. Alle 10 di questa mattina ha preso il via un convegno scientifico virtuale nel quale si stanno confrontando esperti e membri del Comitato per il Capitale Naturale. L’obiettivo è lanciare un messaggio: “la disponibilità di sistemi naturali sani, vitali e resilienti è un bene comune, la cui qualità e funzionalità va preservata e valorizzata in quanto tutte le altre forme di capitale delle società umane dipendono dalla disponibilità del capitale naturale”.

Da qui prenderà il via la discussione di uno “Statement” che evidenzi la necessità di attuale politiche di rilancio per il dopo Coronavirus, azioni in grado di mettere l’economia circolare al primo posto cogliendo le opportunità che si presenteranno.

Alle 12:30 il messaggio diffuso dal convegno scientifico rappresenterà il punto di partenza per una conversazione del Ministro dell’Ambiente Sergio Costa con Licia Colò e i referenti delle associazioni ambientaliste che fanno parte del Comitato per il Capitale Naturale. Prevista la diretta streaming attraverso il profilo Facebook del ministro.

Il Ministero dell’Ambiente ha inserito quest’anno la giornata dedicata alla biodiversità all’interno della Settimana della Natura. Il 20 è stata la volta della Giornata mondiale dalle api, mentre il 21 di quella europea della Rete Natura 2000. Previste per il 23 quella della tartaruga e per il 24 quella europea dei parchi.

Fonte: Ministero dell'Ambiente

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

CrossFit a casa: decima lezione