Bimbo 7 mesi morto per dieta senza glutine e lattosio, al via processo

Bimbo 7 mesi morto per dieta senza glutine e lattosio, al via processo

Bimbo di 7 mesi morto in Belgio a causa di una dieta senza glutine e lattosio, a processo i genitori del piccolo.

Al via il processo ai genitori del bimbo di 7 mesi morto a causa della dieta senza glutine e lattosio a cui era sottoposto. Il piccolo pesava appena 4 chili al momento del decesso, poco più del peso che dovrebbe avere un neonato alla nascita, che sarebbe avvenuto per fame e disidratazione. Madre e padre del piccolo sono ora sotto accusa per aver somministrato al proprio figlio alimenti inadatti allo sviluppo, tali da indurne la morte.

La vicenda è avvenuta in Belgio, più precisamente a Beveren (vicino Anversa), dove i genitori del piccolo Lucas conducono un negozio di alimenti naturali. I due avrebbero autodiagnosticato, senza quindi ricorrere ad alcun test medico o al consulto con uno specialista, un’intolleranza del piccolo a glutine e lattosio.

Sempre senza consultare un pediatra avrebbero somministrato una dieta “gluten-free” e senza latticini al bambino di 7 mesi. I medici che hanno eseguito l’autopsia sul bimbo avrebbero trovato lo stomaco vuoto e nel corpo gravi segnali di disidratazione.

Secondo quanto riportato la dieta somministrata dai due comprendeva quinoa e vari tipi di latte vegetale (riso, avena, semola, grano saraceno). Anche quando il piccolo aveva ormai difficoltà respiratorie i genitori non lo avrebbero condotto presso una struttura sanitaria di pronto soccorso, ma da un omeopata. I due avrebbero inoltre dichiarato:

Non siamo mai andati da un medico perché non abbiamo mani notato nulla di strano. Lucas a volte prendeva peso, altre volte ne perdeva un po’. Non volevamo che nostro figlio morisse.

I pubblici ministeri belgi hanno chiesto una condanna a 18 anni di reclusione per i genitori di Lucas, rimarcando il fatto che nessun pediatra avesse mai visitato il piccolo e che la condotta dei due avrebbe direttamente portato alla sua morte prematura. Come ha dichiarato un medico, consulente del tribunale:

I tipi di latte con cui è stato alimentato Lucas, e che si possono comprare in tutti i supermercati, non contengono le proteine, i minerali e le vitamine necessarie per i bambini.

Seguici anche sui canali social