Biciclette elettriche: nasce il primo gruppo d’acquisto collettivo

Biciclette elettriche: nasce il primo gruppo d’acquisto collettivo

Il blog Energie Rinnovabili lancia il primo Gruppo d’Acquisto Biciclette Elettriche, per usufruire del servizio basta iscriversi gratuitamente.

Diffondere l’uso delle bici elettriche, renderle accessibili al grande pubblico abbattendone i costi: è questo l’obiettivo del primo Gruppo d’Acquisto Biciclette Elettriche, idea nata dal blog Energie Rinnovabili.

Dopo l’enorme successo del Gruppo d’Acquisto Accumulatori Fotovoltaico, la nuova iniziativa vuole mettere insieme consumatori che desiderano adottare nuovi stili di mobilità con i fornitori che offrono i migliori rapporti qualità prezzo. Per usufruire del servizio basta iscriversi gratuitamente al sito, in cui sono selezionate le migliori categorie di bici elettriche: il gruppo si chiuderà una volta raggiunti i 100 membri.

Alla chiusura delle iscrizioni il prezzo dei prodotti sarà stato già comunicato e l’utente potrà scegliere se acquistare il modello di bici proposto oppure no: anche in caso di ordini inferiori, il fornitore manterrà invariato il costo.

L’obiettivo è raggiungere quota 100 il prima possibile, per usufruire dello sconto massimo proposto dai fornitori selezionati dal blog. Le caratteristiche di selezione, oltre al rapporto qualità prezzo, si basano sull’affidabilità del fornitore, le garanzie e i tempi.

I primi due modelli sono già presenti sul sito: la Klaxon City 1.0 Briza, una classica city bike elettrica molto leggera, che permette anche il fuoristrada grazie al telaio e alla robustezza; la Dinghi Wiki, una bici molto affidabile anche in condizioni estreme, con batterie al litio, maneggevole e robusta allo stesso tempo.

Un’offerta da non perdere, dati gli alti costi dei modelli proposti fin ora sul mercato, che rendono inaccessibile questa modalità alternativa di trasporto: sul modello più economico lo sconto sfiora i 350 euro, mentre su quello più caro supera i 600 euro, comprensivi di Iva e trasporto.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Green Microcycle, come funziona l’accumulatore