Bici elettriche: prodotta in Italia Solingo, due ruote a energia solare

Bici elettriche: prodotta in Italia Solingo, due ruote a energia solare

Tutto su Solingo: bicicletta elettrica prodotta in Italia con ruote a energia solare, cosa sapere.

Le biciclette elettriche Wayel tornano in Italia. Stop agli stabilimenti situati in Cina, a breve la produzione delle due ruote ad alta tecnologia comincerà a Bologna. Un investimento da 12 milioni di euro.

La nuova bicicletta elettrica Wayel si chiamerà Solingo ed è realizzata in collaborazione con Rinnova, una “costola” proveniente dall’Università di Bologna. Sarà un mezzo ad alta tecnologia alimentato, in grado di assicurare un’autonomia fino a 115 km e un’alimentazione di riserva garantita da una batteria supplementare che si ricarica con l’energia solare.

In salita la marcia sarà favorita dalla presenza di un doppio motore, mentre nei normali percorsi sarà possibile procedere anche solo con l’alimentazione solare (seppur a velocità ridotte). Un progetto voluto con forza dal gruppo Termal, a cui appartiene la stessa Wayel. Come spiega il presidente del gruppo, Giorgio Giatti:

Abbiamo superato tutti i problemi di carattere tecnologico che fino a oggi hanno impedito la diffusione delle due ruote elettriche. Il nostro mezzo non ti lascia a piedi grazie alla batteria solare di riserva e grazie a due motori va anche in salita. Non serve il bollo, può girare dappertutto, ci sono gli incentivi e consuma 0,50 centesimi per cento chilometri.

Resta ora da attendere che terminino i lavori di realizzazione del nuovo impianto, autonomo al 100% per quanto riguarda il fabbisogno energetico e in grado di produrre fino a 35.000 veicoli all’anno.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

1865, la bici elettrica dal fascino retrò