Bere caffè dimezza il rischio di tumore al fegato

Bere caffè dimezza il rischio di tumore al fegato

Dal caffè un aiuto naturale nel prevenire il tumore al fegato, a sostenerlo uno studio della Queen's University Belfast.

Bere caffè potrebbe rivelarsi un aiuto naturale contro il tumore al fegato. Almeno questo è quanto sostengono i ricercatori della Queen’s University Belfast, secondo i quali un consumo regolare della popolare bevanda potrebbe consentire di dimezzare il rischio di patologia tumorale epatica. Lo studio è stato presentato durante la conferenza del National Cancer Research Institute (NCRI) a Glasgow e pubblicato sulla rivista scientifica British Journal of Cancer.

Lo studio sugli effetti del caffè contro il tumore al fegato è stato condotto analizzando i profili clinici di 365.157 bevitori di caffè, e di oltre 100mila non consumatori, in un arco di tempo di circa 7 anni. Durante tale periodo sono state diagnosticate 88 forme di tumore al fegato: una propensione inferiore è risultata tra chi consumava abitualmente la bevanda, per una riduzione stimata del rischio pari al 50% (considerando anche l’eventuale consumo di alcol, tabacco e condizione di obesità). Ogni tazza giornaliera ridurrebbe il rischio, secondo i ricercatori, del 13%.

Benefici che sarebbero stati registrati sia in caso di consumo di caffè macinato, che decaffeinato o instantaneo. Secondo quanto ha affermato l’autore principale dello studio, il dott. Kim Tu Tran:

Le persone che sono abituate a bere caffè possono scoprire che proseguire con tale pratica è benefico per la loro salute. Questo perché il caffè contiene antiossidanti e caffeina, che aiutano a proteggere dal cancro. Ad ogni modo bere caffè non è efficace nella protezione dal tumore al fegato quanto lo smettere di fumare, il ridurre l’assunzione di alcol o il perdere peso.

Un curioso studio della University of Toronto sostiene invece l’ipotesi che per sfruttare i benefici del caffè per la concentrazione non sia necessario berlo. Secondo quanto affermato dai ricercatori canadesi il solo richiamo visivo o la stimolazione sensoriale attraverso l’olfatto produrrebbero, soltanto però in chi appartiene alle culture occidentali, effetti apprezzabili per quanto riguarda concretezza e precisione.

Fonte: Nature - BJC

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Mousse corpo fai da te con ingredienti naturali