• GreenStyle
  • Salute
  • Bere alcol ogni giorno aumenta rischio cirrosi epatica secondo OMS

Bere alcol ogni giorno aumenta rischio cirrosi epatica secondo OMS

Bere alcol ogni giorno aumenta rischio cirrosi epatica secondo OMS

Secondo un report diffuso dall’OMS, consumare quotidianamente alcolici aumenta notevolmente i rischi di sviluppare la cirrosi epatica.

Bere alcolici quotidianamente comporta un elevato rischio di cirrosi epatica. Lo dimostra uno studio diffuso dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Secondo il report, presentato all’International Liver CongressTM 2015, l’eccessivo consumo di alcol è la causa più comune di questa patologia in tutto il mondo.

I ricercatori hanno comparato che parametri e modelli di consumo provenienti da oltre 193 Paesi. L’incidenza di cirrosi epatica aumenta del 11,13%, nei casi in cui si passa da un consumo moderato a un consumo quotidiano di bevande alcoliche.

Gli esperti dell’OMS hanno spiegato che la maggior parte degli studi di settore si concentrano sulla quantità annuale di alcolici consumati, collegando la cirrosi all’abuso in maniera meno evidente. Se invece si tiene conto del consumo quotidiano, i dati aumentano notevolmente.

Secondo il Global Status Report on Alcohol and Health pubblicato dall’OMS, circa il 6% dei decessi globali sono causate dal consumo di alcolici, la maggior parte a seguito dell’insorgenza della cirrosi: il risultato di un processo di continuo danno e riparazione del parenchima epatico.

Per questo motivo hanno sottolineato, nel documento di presentazione dello studio, come prevenire la dipendenza dall’alcol con una corretta e approfondita informazione sui danni che può provocare dovrebbe essere una priorità nella pianificazione di strategie internazionali per la salute e il benessere.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social