Beauty routine in isolamento: come prendersi cura della pelle

Beauty routine in isolamento: come prendersi cura della pelle

Fonte immagine: Istock

L'isolamento sta cambiando le nostre abitudini ma seguire un'attenta beauty routine può migliorare considerevolmente le condizioni della nostra pelle.

Il lock out dell’Italia ha cambiato le nostre abitudini e questo è un dato di fatto; se poi ci mettiamo l‘alimentazione incontrollata, la mancanza di sport e lo stress è normale che la nostra pelle, come il nostro fisico in generale, si senta messa a dura prova. Il lato positivo, però, è che con più tempo libero e la necessità di impegnare la mente possiamo dedicarci al 100% alla nostra beauty routine e quindi ecco alcuni consigli per rendere la pelle più sana e luminosa che mai.

Beauty Routine: 4 prodotti che possono fare la differenza

Lo scrub: quanto utilizzarlo e come produrlo in casa

Lo scrub (corpo e viso) è un ottimo rimedi per liberare la pelle dalle cellule morte, purificarla e renderla più morbida e liscia. Andrebbe applicato, strofinato e risciacquato almeno una volta a settimana, due al massimo. Se in casa non c’è, è anche facile da auto-produrre: servirà l’amido di riso. L’amido di riso ha un ottimo potere esfoliante e lenitivo. Prendere una ciotola, aggiungerne due cucchiai insieme ad uno di riso, amalgamare il tutto con dell‘olio di argan. Per ottenere una profumazione ancora più delicata e preziosa, aggiungere qualche goccia di olio essenziale di lavanda. Il gioco è fatto.

Il siero: a cosa serve e quanto utilizzarlo

Cambierà completamente la vostra pelle del viso, rendendola più sana e luminosa. Bisogna prendersi 5 minuti la sera prima di andare a dormire per massaggiare la propria pelle del viso. Bisogna iniziare con movimenti circolari dall’alto verso il basso poi dall’interno verso l’esterno: per favorire  la riattivazione del microcircolo, il drenaggio delle tossine, la rigenerazione del derma e la tonificazione dei muscoli facciali. Ne esistono moltissimi molto validi da comprare online: c’è davvero l’imbarazzo della scelta; un solo imperativo: bio!

Crema idratante: come farla in casa e perché utilizzarla

La base per una buona crema idratante home made è il burro di karité, un prodotto naturale estratto dalle noci di un albero che cresce nell’Africa Centrale, dalle proprietà nutrienti, cicatrizzanti e rigeneranti della pelle. Procurarsi 30 g di burro e un cucchiaio di olio extravergine di oliva e uno di olio di mandorle dolci, cinque gocce di olio essenziale di rosa mosqueta e cinque gocce di neroli; è sufficiente mescolare tutto per avere un’ottima crema idratante utile per ammorbidire la pelle, idratarla e prevenire:

  • arrossamenti
  • desquamazione
  • rughe e altri segni di invecchiamento cutaneo precoce.

Crema alla bava di lumaca: benefici per la pelle

In pochissimi sanno che la bava di lumaca è un classico rimedio della nonna! Un antico metodo naturale, usato dalle famiglie contadine per contrastare duroni, verruche e favorire la guarigione di cicatrici. Ad oggi sono tantissimi i benefici scoperti sono davvero moltissimi: rughe, segni dell’acne, macchie, cicatrici, smagliature e arrossamenti e chi più ne ha più ne metta. Da quando si sono scoperte tutte le virtù della bava di lumaca, essa è stata inserita in molti prodotti di bellezza in concentrazioni più o meno alte, è disponibile online e l’applicazione una volta al giorno è fortemente consigliata.

Seguendo questi piccoli suggerimenti, terminata l’isolamento forzato, i risultati saranno evidenti: provare per credere!

 

 

 

 

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Cibi che migliorano l’umore: 5 consigli