Batterio killer, l’origine da germogli di soia tedeschi

Batterio killer, l’origine da germogli di soia tedeschi

Scoperta finalmente l'origine della contaminazione del batterio killer. I principali indiziati sarebbero dei germogli di soia prodotti in un'azienda in Bassa Sassonia

L’epidemia di Escherichia coli continua a fare paura: nel week end si è alzato a 22 il numero di morti in tutta Europa (21 solo in Germania). La buona notizia è che gli esperti avrebbero finalmente individuato l’origine del contagio. Si tratterebbe di germogli soia mangiati crudi. Come spiegato dal Ministro della Sanità della Bassa Sassonia:

Abbiamo identificato un prodotto che è stato fornito in tutte le località in cui si sono verificate vaste infezioni di Ehec.

I germogli di soia sono un ortaggio molto particolare: pieni di proteine vegetali, sono uno dei sostituti naturali della carne più diffusi sul mercato. Per questo motivo tendono a non mancare mai in casa di vegetariani e soprattutto vegan.

Già in passato, come ricordato da Repubblica, in Asia si era sviluppata un’epidemia simile a causa sempre di germogli di soia. Stavolta, comunque, l’origine dovrebbe essere localizzata in un’azienda agricola situata Uelzen. Il consiglio dunque, anche per l’Italia, è quello di non farsi prendere dal panico e controllare, semplicemente, l’origine dei propri acquisti, escludendo precauzionalmente quelli provenienti proprio dalla Bassa Sassonia.

Intanto domani si riunirà il Comitato di gestione della Commissione Europea: argomento principale, ovviamente, la crisi del mercato ortofrutticolo. La speranza, per chi lavora nel settore, è che si possa dire fine prima possibile a tutta questa storia.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Alla scoperta del Monte Amiata