• GreenStyle
  • Salute
  • Batteri intestinali prevengono le allergie secondo uno studio

Batteri intestinali prevengono le allergie secondo uno studio

Batteri intestinali prevengono le allergie secondo uno studio

Fonte immagine: Pixabay

Ricercatori francesi hanno dimostrato il legame fra scarsa esposizione ad agenti patogeni, quantità e qualità dei batteri intestinali e allergie.

Se eliminassimo tutti i batteri dal corpo umano, questo peserebbe un chilo e mezzo in meno. Eppure, i miliardi di batteri che abitano il nostro intestino sono fondamentali per prevenire le allergie. A dimostrarlo è una ricerca pubblicata sulla rivista Science.

Lo studio, realizzato da ricercatori dell’Institut Pasteur di Parigi, si basa sulla teoria che il microbioma, cioè l’insieme dei batteri presenti nell’intestino, sia fondamentale nel prevenire le allergie.

Sono diversi gli studi che, in questi anni, hanno dimostrato che una minore proliferazione di batteri sia correlata con una maggiore incidenza delle allergie. Diversi test in laboratorio hanno dimostrato inoltre che la somministrazione di antibiotici può alterare la flora batterica intestinale provocando allergie fin dalle prime settimane di vita.

Secondo l’ipotesi igienica, ad esempio, il ridotto contatto con agenti infettivi nei primi anni di vita sarebbe alla base dell’incremento delle allergie e questo accadrebbe in particolare nei Paesi più ricchi.

Secondo lo studio pubblicato su Science, quando il nostro corpo entra in contatto con agenti patogeni il sistema immunitario sviluppa una risposta specifica, mediata da cellule di tipo 3. In altri casi invece, il sistema attiva le cellule di tipo 2, in particolare quando è in corso un’infezione dovuta a parassiti e a particolari allergeni.

Quando attivate dalla presenza di agenti dannosi, le cellule di tipo 3 producono alcune molecole che bloccano l’attività delle cellule di tipo 2, impedendo così una risposta allergica. Invece, se il contatto con agenti patogeni è molto ridotto, le cellule di tipo 2 non vengono sufficientemente bloccate e hanno maggiori possibilità di sviluppare una risposta allergica.

Secondo i ricercatori francesi, lo studio potrebbe aprire nuove prospettive in merito alla prevenzione e alla cura delle allergie. In particolare, gli studi successivi si concentreranno sulla possibilità di simulare l’azione inibitoria delle cellule di tipo 3.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Opera2030 Open Day II “Truth News and Good Actions”