Bandiere Blu 2019: Liguria regina delle spiagge italiane

Bandiere Blu 2019: Liguria regina delle spiagge italiane

Fonte immagine: iStock

Assegnate le Bandiere Blu 2019: sempre in vetta la Liguria, seguita da Toscana, Campania e Marche; tra le novità Imperia e Sanremo.

Liguria regina delle spiagge italiane per quanto riguarda le Bandiere Blu 2019. La Regione ligure ha raccolto 30 riconoscimenti per i propri litorali, precedendo nell’ordine Toscana (19), Campania (18) e Marche (15). Forse un po’ a sorpresa resta indietro la Sardegna, solo quinta con 14 assegnazioni. Completano la classifica regionale Puglia (13), Calabria (11), Abruzzo (10), Lazio (9), Veneto (8), Emilia Romagna e Sicilia (7), Basilicata (5), Friuli Venezia Giulia (2) e Molise (1).

Salgono a 183 i Comuni italiani premiati con il 33esimo riconoscimento della FEE (Foundation for Environmental Education, una ONG danese), mentre a ricevere le Bandiere Blu 2019 sono state in totale 385 (+17 rispetto al 2018) spiagge d’Italia oltre a 72 approdi turistici. Ha sottolineato Claudio Mazza, presidente FEE Italia:

Annunciamo con soddisfazione, anche per il 2019, un aumento di Comuni Bandiera Blu, ben 183. Quella di Bandiera Blu è una filosofia dei piccoli passi, ma cose molto concrete, che nel tempo determinano il cambiamento. I Comuni in grado di conservare il proprio patrimonio ambientale e di saperlo promuovere mostrano già di essere quelli maggiormente appetibili per il turismo, turismo che dovrà inevitabilmente riferirsi a parametri di sostenibilità sempre più stringenti per potersi rinnovare e creare benessere.

Qualità delle acque elemento di partenza del giudizio, che è stato stilato anche sulla base di altri 32 indicatori: dalla gestione del territorio alla funzionalità degli impianti di depurazione, passando per raccolta differenziata, gestione dei rifiuti pericolosi, vivibilità nel periodo estivo, cura dell’arredo urbano, accessibilità al mare per tutti, oltre a campagne di sensibilizzazione rivolte a istituzioni e cittadini. A permettere un esame più attento e preciso la collaborazione tra una giuria nazionale e una internazionale, oltre al supporto del Ministero dell’Ambiente, di quello delle Politiche Agricole, degli assessorati regionali al turismo, ma anche da parte di Capitanerie di Porto-Guardia Costiera, ISPRA, ANCI, Federazione nazionale degli Ordini dei chimici e dei fisici, Laboratorio di oceanologia ed ecologia marina dell’università della Tuscia.

Passando ai nuovi ingressi tra le Bandiere Blu ecco che la Liguria aggiunge tre località (Imperia, Riva Ligure e Sanremo), mentre le Marche vedono aggiungersi Gabicce. Un passo in avanti anche per la Sardegna (Sant’Antioco, la più grande tra le isole sarde del Sulcis), oltre che per Lazio (Anzio), Basilicata (Pisticci), Puglia (Maruggio) e Sicilia (Pozzallo). Due “new entry” per la Calabria (San Nicola Arcella e Villapiana). Tra i laghi (17 le Bandiere Blu assegnate, in vetta il Trentino Alto Adige con 10) nuova entrata Villalago (lago di Scanno) in Abruzzo. Fuori dalle assegnazioni 2019 Porto San Giorgio e Porto Sant’Elpidio (Marche), Melenduno e Rodi Garganico (Puglia).

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Turismo, nel Sahara in bicicletta