Banane: un fungo mette a rischio le piantagioni

Banane: un fungo mette a rischio le piantagioni

Fonte immagine: jannoon028 / Freepik

A causa di un fungo sono a rischio le piantagioni di banane: in pericolo la varietà Cavendish senza semi, quella più conosciuta.

Le piantagioni di banane potrebbero essere a rischio a causa di un fungo, che colpisce le radici delle piante e i frutti. La malattia è chiamata Tropical Race e si stima che già in Asia e in Australia abbia rovinato il 30% delle coltivazioni. Gli esperti stanno osservando la sua diffusione anche in Africa e in Medio Oriente.

Il pericolo vero è che la malattia fungina raggiunga i Caraibi e l’America Latina, dove è coltivato l’85% delle banane. Il fungo è il Fusarium oxysporium e colpirebbe soprattutto la varietà di banana chiamata Cavendish. Il problema è reso ancora più grave dal fatto che questa varietà di frutta non presenta semi e per questo appare particolarmente vulnerabile.

La questione è rischiosa perché questo tipo di banana, non avendo semi, non si può riprodurre da sola, ma ha bisogno di essere coltivata dall’uomo. La soluzione potrebbe essere quella di trovare un altro tipo di frutto, una varietà di banane più resistente agli attacchi del fungo.

Gli esperti stanno lavorando su questo versante, creando molti innesti con altri tipi di banane. In questo modo sono riusciti a produrre un incrocio chiamato Gctcv-219. Questa varietà è coltivata nelle Filippine e si è dimostrata resistente alla malattia fungina.

Tuttavia il risultato non è molto soddisfacente, perché soprattutto il sapore sarebbe molto più dolce rispetto ai tipi di frutti che siamo abituati a mangiare. Inoltre la faccenda sarebbe complicata dai costi di trasporto e da un’esportazione non ecocompatibile.

Seguici anche sui canali social