Bambini obesi: colpa anche dell’inquinamento

Bambini obesi: colpa anche dell’inquinamento

Fonte immagine: kwanchaichaiudom via iStock

Bambini obesi: a contribuire all'aumento di peso non è solo la dieta sregolata, ma anche l'inquinamento, come rivela uno studio.

Non è solo una dieta sregolata a influire sulla salute dei bambini obesi, ma anche e soprattutto l’esposizione all’inquinamento atmosferico. È quanto rivela un nuovo studio del Barcelona Institute for Global Health (ISGLobal), supportato dalla fondazione “La Caixa”. Più gli infanti sono esposti a smog e altre sostanze inquinanti, maggiore è il loro indice di massa corporea (BMI)

Lo studio è stato condotto analizzando oltre 80.000 bambini residenti in contesti urbani della Catalonia, rilevando un collegamento diretto tra obesità ed esposizione continuativa a inquinanti.

Bambini obesi e inquinamento

I bambini di oggi sono sempre più esposti all’inquinamento, spesso con contaminazioni multiple sia all’interno che all’esterno delle loro abitazioni. Lo studio dei ricercatori spagnoli, pubblicato sulla rivista scientifica Environmental Pollution, ha voluto quindi indagare quali fattori possano influenzare il sovrappeso.

A questo scopo, i ricercatori hanno analizzato i dati di 80.000 bambini nati tra il 2011 e il 2012, residenti in contesti urbani, con un follow up fino al compimento dei cinque anni d’età. L’analisi ha permesso di identificare diversi inquinanti che hanno un effetto diretto sul BMI, come il diossido di azoto e il particolato PM10 e PM2.5. Così ha spiegato Jeroen de Bont, uno degli autori dello studio:

I nostri risultati suggeriscono che la densità della popolazione nelle aree urbane e l’esposizione a maggiori livelli di inquinamento dell’aria possono essere associati con un aumento del BMI nei bambini fino a 5 anni. Una maggiore esposizione agli spazi verdi è invece associata a una diminuzione del BMI.

Gli effetti sono visibili già nei primi mesi di vita, per un processo di contaminazione che probabilmente incomincia già con la gravidanza.

Inquinamento e sviluppo

Ma come influisce l’inquinamento sullo sviluppo dei più piccoli? A spiegarlo è la ricercatrice Martine Vrijheid:

Può influire sullo sviluppo fetale tramite diversi fattori, come lo stress ossidativo e l’infiammazione, e portare così ad alterazioni del metabolismo negli infanti, aumentando il rischio di obesità, l’insulino-resistenza e le alterazioni ormonali.

Avere accesso a spazi verdi è invece fondamentale per proteggere la salute. Oltre a ridurre l’esposizione agli inquinanti, il contatto con la natura stimola l’attività fisica, la prima forma di contrasto all’accumulo di peso.

Fonte: News Medical

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle