Bambina di 3 anni uccisa dal cane

Bambina di 3 anni uccisa dal cane

Una bambina di tre anni è stata brutalmente azzannata e uccisa dal suo cane, un Pastore Tedesco: il tutto è avvenuto ieri sera, nei pressi di Fiano Romano.

È una vera tragedia quella accaduta Fiano Romano, in provincia di Roma, dove una bambina di tre anni ha perso la vita dopo essere stata aggredita dal suo cane. Il tutto sarebbe avvenuto in pochi istanti: la piccola, riuscita momentaneamente a sfuggire dal controllo dei genitori, sarebbe stata azzannata da un Pastore Tedesco in giardino.

L’incidente è avvenuto attorno alle 19.30 di ieri, quando la bambina – recatasi nel giardino che divide l’abitazione dei genitori da quella dei nonni – sarebbe stata aggredita dal cane. Il Pastore Tedesco pare l’abbia azzannata al collo ferendola gravemente alla trachea, quindi sarebbero stati rinvenuti morsi sulla testa e sulle braccia. L’animale, normalmente chiuso in un apposito recinto, sembra sia stato liberato dalla stessa piccola.

Le urla hanno allertato i genitori che, giunti all’esterno dell’abitazione, hanno immediatamente tentato di soccorrere la figlia. Trasportata in ambulanza al Policlinico Sant’Andrea, dove è arrivata in arresto cardiocircolatorio, la bambina è purtroppo venuta a mancare attorno alle tre di notte.

Il quadrupede è ora stato affidato all’Asl locale e, stando alle prime indiscrezioni, è alta la probabilità possa essere soppresso. Stando alle testimonianze di parenti e vicini della famiglia, riportate sulla stampa romana, il cane non avrebbe mai dimostrato comportamenti anomali: docile, affidabile e affettuoso, l’aggressione sarebbe stata del tutto incomprensibile. Tuttavia, secondo alcune indiscrezioni di corridoio tutt’altro che confermate, il nonno della bimba da tempo pare pensasse di liberarsi dell’animale, poiché ultimamente dall’atteggiamento strano sebbene tutt’altro che pericoloso.

Non è al momento possibile stabilire quali siano le ragioni dell’improvvisa rabbia dell’animale, forse un movimento brusco della piccola, tanto da indurre il Pastore Tedesco a scambiarla per una preda o una minaccia. Sebbene si tratti di una questione delicata, le cui ragioni dovranno essere vagliate unicamente da personale esperto, sui social network si moltiplicano gli interventi degli utenti sul tragico incidente, sia tra contrari che favorevoli all’abbattimento dell’esemplare. L’associazione Codacons, infine, sembra abbia rinnovato il proposito di un patentino per cani e proprietari per evitare altri casi simili.

Seguici anche sui canali social