Balsamo capelli: a cosa serve e come si usa

Balsamo capelli: a cosa serve e come si usa

Fonte immagine: Istock

Abusato, confuso, amato: si tratta del balsamo per capelli.... chi può farne a meno? Tutti ne abbiamo uno del cuore; ecco come scegliere quello giusto!

Il balsamo per capelli è un prodotto per la cura dei capelli che serve per permettere di conservarne l’integrità nonostante il tempo e i fattori atmosferici. Viene solitamente usato migliorarne l’aspetto, la brillantezza, la pettinabilità, la lubrificazione e la resistenza. Il tutto riducendo contemporaneamente, se possibile, l’elettricità statica. ’importanza. Ritenuto fondamentale (e utilizzato con costanza) da chi ha i capelli lunghi, viene spesso dimenticato o bistrattato dalle persone con i capelli corti o di media lunghezza; pur essendo uno strumento utilissimo per la cura del capello. L’insieme delle sue azioni aiuta a mantenere integri i capelli di fronte alle aggressioni ambientali o da trattamento cosmetico. Può essere applicato prima o dopo lo shampoo, su capello asciutto o bagnato.

Proprietà e usi

Balsamo capelli: proprietà e usi
Fonte: Istock

Avete mai pensato a come potrebbe funzionare il balsamo? Perché la sua azione è così efficace? Il meccanismo chimico attraverso il quale agisce il balsamo è molto semplice: si basa sulla neutralizzazione delle cariche negative presenti sulle fibre della nostra chioma. Le suddette, che esercitano forze repulsive e allontanano le fibre, una dall’altra, sono responsabili dell’antipatico e antiestetico fenomeno dei capelli elettrostatici. Le molecole con carica positiva contenute nel balsamo (per esempio i tensioattivi cationici), aderiscono a quelle negative della fibra del capello e danno origine a una neutralità elettrica. Per un capello sano, morbido e completamente trasformato. Il balsamo per capelli, inoltre, lubrifica ed aumenta notevolmente la scorrevolezza, riducendo di molto la probabilità che il passaggio del pettine arrechi danni alla cuticola. Può ridurre anche  la probabilità che si formino doppie punte o che la cuticola venga danneggiata. Insomma una vera necessità per la beauty routine.

Come sceglierlo

Ogni balsamo per capelli ha le sue peculiarità: ecco perché a seconda del capello che abbiamo avremo bisogno di un balsamo diverso. Se vogliamo dare volume ai capelli fini e sottili, avremo bisogno di un balsamo senza troppa affinità con le cuticole in modo da non chiuderle del tutto. Al contrario, se per ottenere capelli lisci e setosi con un capello di partenza più spesso, avremo bisogno di un balsamo idratante con una forte affinità con le cuticole in modo da chiuderle completamente. Trovare quello adatto alle proprie esigenze non è sempre semplice; tuttavia e è la chiave per ottenere l’effetto desiderato, perché rappresenta l’ultimo passaggio prima della routine di styling.

Il balsamo solido

Ne esiste anche una versione solida: la più celebre è prodotta da Lush. Privi di packaging, pratici e salva-spazio, sono un’alternativa alla versione liquida, perfetti per bagagli leggeri, oltre ad essere una soluzione concreta contro lo spreco di rifiuti. Ricchi di oli essenziali, durano fino a  80 lavaggi e idratano i capelli in modo sorprendente. Prodotti eco in forma solida fanno spesso storcere il naso a chi pensa siano difficili da dosare e complessi da far accettare a capelli esigenti (delicati, crespi, ribelli, capricciosi), ma le nuove proposte sono davvero incredibili; soprattutto per tutte le donne che hanno bisogno di oggetti pratici da portare in viaggio. Il futuro della bellezza è solido e (soprattutto) sostenibile: è garantito.

 

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Scrub mani e corpo fai da te