• GreenStyle
  • Pets
  • Aziende Italiane: gli animali adesso possono entrare

Aziende Italiane: gli animali adesso possono entrare

Aziende Italiane: gli animali adesso possono entrare

Fonte immagine: Istock

Alcune aziende italiane hanno aperto la loro porta agli animali domestici permettendo ai dipendenti di stare insieme ai loro cuccioli.

Migliorano umore e produttività e quindi benvenuti agli animali nelle aziende italiane: molte hanno aperto le loro porte già da tempo. Tra queste ovviamente le multinazionali americane:  Purina, Amazon, Google, Zynga, Unicredit; o ancora Mars, che nel Pet Friendly Day consente, una volta al mese, l’ingresso degli animali in ufficio o la Nintendo Italia con il Pet Friday, una volta a settimana; senza dimenticare Tesisquare, società high tech, che permette l’ingresso a chi il sabato è costretto in ufficio per un turno di lavoro straordinario.

Italia: gli animali domestici ammessi in azienda

Italia: gli animali domestici ammessi in azienda

Via libera anche da Elisabetta Franchi, fra le capofila della moda cruelty free, che nei suoi uffici ha dato vita al progetto Dog Hospitality, che comprende anche la mensa. Un vero sogno ad occhi aperti: anche per alcune aziende pubbliche come il Comune di Genova e il Comune Toscano di Greve in Chianti.

Molti studi hanno rilevato che gli animali in ufficio riducono lo stress e influiscono sulla socializzazione con i colleghi. Il 75% delle persone è favorevole a questa scelta, ottimale soprattutto per chi ha lunghi turni di lavoro. In America è già realtà. Almeno un’azienda su cinque è pet friendly e stavolta anche l’Italia regge il passo.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Salva il piccolo cigno e lo riporta dalla sua famiglia!