Avvisato il primo panda albino

Avvisato il primo panda albino

Fonte immagine: Pixabay

Un panda albino e dal manto completamente bianco è stato avvistato in Cina: si tratta del primo esemplare conosciuto dall'uomo.

Ha il manto completamente bianco e degli occhi rosso fuoco: sono queste le caratteristiche del primo panda albino avvistato dall’uomo, ripreso negli scorsi giorni nelle foreste della Cina. È questa la straordinaria scoperta effettuata all’interno dei confini della Wolong National Nature Riserve, nella provincia cinese dello Sichuan: l’animale si troverebbe in buone condizioni di salute.

L’avvistamento è avvenuto lo scorso aprile, a circa 2.000 metri di altezza. L’animale è stato ripreso da alcune videocamere di sorveglianza installate all’interno della riserva naturale, necessarie sia per monitorare le condizioni degli animali che l’eventuale presenza di estranei. Il panda, ignaro di essere ripreso, è apparso tra i tronchi della fitta foresta, forse alla ricerca di cibo.

Il manto non presenta la classica colorazione di questa specie, con le tipiche macchie nere, ma presenta un manto completamente candido. Gli occhi, così come spesso accade per gli animali albini, sono di un rosso accesso. Questa condizione è determinata da una particolare configurazione genetica, che impedisce all’animale di produrre pigmenti quali la melanina, limitando quindi la colorazione dei tessuti e dei peli.

Così come riferiscono i ricercatori della Peking University di Pechino, l’animale si troverebbe in buone condizioni di salute, poiché l’andamento è apparso saldo ed energico:

Il panda è sembrato in forze e dal passo saldo, un segno che la sua mutazione genetica non ha limitato la sua esistenza.

Gli animali albini possono essere esposti a maggiori rischi, sia poiché la pelle e il manto sono meno protetti dall’azione dei raggi nocivi del sole, sia poiché maggiormente riconoscibili e più facili da cacciare da parte dei predatori. A volte vi sono anche dei problemi sociali, con gli esemplari dal manto candido non accettati dagli altri membri della loro specie. Un problema, quest’ultimo, che non coinvolge i panda, abituati a vivere in solitudine per gran parte della loro vita adulta.

Fonte: CNN

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Il pappagallo che abbaia!