Auto elettriche: ricarica, a Londra colonnine nascoste nei marciapiedi

Auto elettriche: ricarica, a Londra colonnine nascoste nei marciapiedi

Fonte immagine: Pixabay

Inaugurato il primo dei nuovi punti di ricarica di kerbside: incorporato nei cordoli delle strade, è creato con materiali riciclati.

Nel Regno Unito i punti di ricarica per veicoli elettrici sono incorporati nei cordoli (i bordi delle strade). Da Londra arriva il nuovo design per poter usufruire del servizio di ricarica, fondamentale per l’esplosione della mobilità sostenibile.

L’idea è della società Connected Curb, in partnership con Virgin Media e National Grid, che ha lanciato il suo primo caricatore il 29 gennaio a Borough Road, nel sud di Londra. Caratteristica dei caricatori “kerbside” è che, oltre a essere stati progettati per essere discreti, in linea con il design urbano, sono realizzati con materiali riciclati in modo da ridurre al minimo l’impatto ambientale.

Le unità offrono una velocità di ricarica di 3-7 kW, capace di ricaricare completamente, ad esempio, una Nissan Leaf da 40 kWh (ci vogliono tra 6 e 13 ore). I caricabatterie svolgono però diverse funzioni, utili alla collettività: sono progettati per fornire in tempo reale dati ambientali, meteorologici e di monitoraggio del traffico.

La diffusione di queste “colonnine” alternative di ricarica rientra nelle iniziative per la mobilità sostenibile messe in piedi in territorio londinese. Rajesh Agrawal, vice sindaco di Londra, ha dichiarato che:

Il sindaco Sadiq Khan sta lavorando a stretto contatto con le autorità locali e le imprese per fornire le infrastrutture di ricarica di cui i londinesi hanno bisogno.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Beach Litter 2019: intervista a Letizia Lanzarotti – Lady Be