• GreenStyle
  • Auto
  • Auto elettriche: Renault, due nuovi modelli entro il 2022

Auto elettriche: Renault, due nuovi modelli entro il 2022

Auto elettriche: Renault, due nuovi modelli entro il 2022

Fonte immagine: Renault

Renault è al lavoro su due nuovi modelli di auto elettriche; il primo sarà una citycar da affiancare alla Zoe ed il secondo una segmento C per le famiglie.

Renault è al lavoro su due nuovi modelli di auto elettriche. La casa francese oggi offre la Zoe, una compatta di segmento B tra le più vendute in Europa di cui presto arriverà un nuovo modello con pacco batteria maggiorato. Renault sta lavorando però per ampliare la sua offerta di auto elettriche ed entro il 2022 dovrebbero arrivare due nuovi modelli da affiancare alla Zoe: il primo, sempre di segmento B, ma più compatto e pensato per un utilizzo prettamente urbano ed un secondo di più grandi dimensioni, di segmento C, pensato per le famiglie.

La conferma dei piani del marchio francese arriva direttamente da Eric Feunteun, direttore dei veicoli elettrici Renault, dalle pagine di AutoExpress. Feunteun ha evidenziato la volontà di Renault di voler continuare nel segmento B che è il cuore del mercato europeo. Tuttavia il costruttore punterà poi al segmento C con un modello più grande e in grado di offrire un’autonomia maggiore. Renault punta però a lanciare il modello di punta della nuova gamma elettrica con il giusto tempismo. Feunteun è consapevole del fatto che proporre oggi un’autovettura di dimensioni famigliari renderebbe il modello troppo costoso per un marchio come la Renault. Il problema è il costo delle batterie.

Il DNA di Renault è portare la tecnologia a prezzi accessibili. Il costruttore francese pensa che questa finestra temporale possa essere il 2022 quando i prezzi delle batterie scenderanno. La segmento C che andrà a confrontarsi con la Nissan Leaf dovrebbe arrivare quindi per quel periodo. Questo modello dovrebbe derivare dalla concept car Renault Symbioz che svela la visione del costruttore francese sui veicoli elettrici ed a guida autonoma.

La macchina sarà costruita attorno ad una nuova piattaforma sviluppata solo per le auto elettriche e che sarà utilizzata anche Nissan e Mitsubishi che fanno parte del medesimo Gruppo. La maggiore capacità della batteria significa che è probabile che questo futuro modello di auto elettrica di segmento C sia caratterizzato da un’altezza di guida leggermente rialzata, un dettaglio molto comune in tutti i modelli elettrici. Dovrebbe offrire anche un’autonomia di circa 400 Km secondo il ciclo WLTP.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Top Green Influencer: intervista a Davide Mercati – Aboca