Auto elettriche: per BMW i clienti non le vogliono

Auto elettriche: per BMW i clienti non le vogliono

Fonte immagine: BMW

Fanno molto discutere le dichiarazioni di un alto dirigente della BMW che ha affermato che i clienti non vogliono le auto elettriche.

BMW ha in cantiere un programma molto ambizioso per quanto riguarda lo sviluppo di auto elettriche. Il costruttore tedesco ha pure deciso di accelerare i tempi puntando al 2023 come target per il lancio di nuovi 25 modelli di auto elettrificate. Quindi hanno destato molto scalpore le recenti dichiarazioni di Klaus Froelich che non è una persona qualsiasi, ma bensì il direttore del settore Ricerca e Sviluppo BMW.

Froelich ha sottolineato, durante una tavola rotonda all’interno dell’evento evento NextGen, che non ci sono richieste da parte dei clienti per i BEV, cioè per le auto elettriche e che quelli che le chiedono sono soltanto i regolari.

Presa di posizione molto forte che è stata poi sottolineata nuovamente da una successiva dichiarazione in cui Froelich afferma che BMW potrebbe realizzare centinaia di modelli elettrici e che se ci fossero grandi offerte e forti incentivi la società potrebbe invadere il mercato europeo con 1 milione di veicoli elettrici. Per l’esponente del costruttore tedesco il problema è proprio nei cittadini europei, che non comprerebbero queste autovetture.

Sembra che quanto affermato da Froelich sia legato in qualche modo ai dati che mettono in evidenza come i livelli di CO2 siano aumentati dell’1.6% rispetto al 2017. Inoltre l’ente Trasport and Environment ha accusato i costruttori di auto di non voler spingere sulle auto elettriche in favore di modelli tradizionali più redditizi.

È proprio indirizzata all’ente Trasport and Environment la successiva dichiarazione di Froelich che sottolinea come il cliente europeo oggi non corre il rischio di acquistare un’auto elettrica in quanto l’infrastruttura non è presente. Inoltre non si sa nulla sul valore futuro di rivendita delle auto elettriche.

Dichiarazioni che nel giro di poche ore hanno fatto discutere e proprio per questo BMW è tornata sull’argomento spiegando meglio le posizioni del suo dirigente e sottolineando tutto l’impegno del Gruppo verso la mobilità elettrica, su cui sta investendo molte risorse non solo in termini di nuovi modelli, ma anche di ricerca.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

BMW i8, il test