• GreenStyle
  • Auto
  • Auto elettriche: non sono la soluzione all’inquinamento atmosferico

Auto elettriche: non sono la soluzione all’inquinamento atmosferico

Auto elettriche: non sono la soluzione all’inquinamento atmosferico

Uno studio rivela: anche se il mercato dell'auto fosse invaso da modelli elettrici e ibridi, l'inquinamento cittadino non si ridurrebbe di molto.

Le auto elettriche certamente garantiscono a chi le compra un risparmio sia in termini monetari (un pieno di elettricità costa molto meno di uno di benzina) sia in emissioni in quanto non c’è un combustibile che viene bruciato. Ma se pensiamo di risolvere il problema dell’inquinamento nelle città solo con le auto elettriche, stiamo sbagliando. Lo afferma uno studio della North Carolina State University intitolato “Quanto i veicoli elettrici possono incidere sulle emissioni degli Stati Uniti” e pubblicato su Environmental Science & Technology, effettuato sulla situazione dei cieli americani.

I ricercatori hanno simulato un mercato dell’auto che si evolve sempre di più verso i modelli ecologici, cioè elettrici e ibridi, di qui al 2050, e il guadagno sulle emissioni di CO2, anidride solforosa o ossidi di azoto non è che sia proprio entusiasmante.

Volevamo vedere come le EDV (auto ecologiche, ndr) potessero incidere nei prossimi 40 anni in termini di capacità di riduzione delle emissioni. Abbiamo scoperto che aumentare l’uso di EDV non è un modo efficace per produrre grandi riduzioni delle emissioni

ha spiegato il Joseph DeCarolis, assistente docente di ingegneria civile, edilizia e ambientale alla NC State University e autore dell’articolo. Per lo studio sono stati simulati 108 scenari diversi di qui al 2050 in base alla diversa diffusione dei modelli ecologici. È stato così notato che anche se negli Stati Uniti entro quell’anno quasi la metà delle auto in circolazione fossero ecologiche (lo studio parla del 42%), il risparmio in termini di emissioni non sarebbe poi così elevato.

La spiegazione è che prima di tutto per produrre energia elettrica per quelle auto, molte volte si bruciano combustibili fossili; ma ciò accade anche perché le automobili costituiscono una quota modesta delle emissioni totali, circa il 20%. La soluzione comunque, dice l’articolo, potrebbe essere passare all’utilizzo delle rinnovabili per ricaricare le auto elettriche o ibride, e innalzare sempre più il costo del petrolio e dei suoi derivati, per fare in modo che le auto senza benzina risultino sempre più “attraenti” dal punto di vista economico, portando a una loro diffusione maggiore del previsto 42%.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Top Green Influencer: intervista a Davide Mercati – Aboca