• GreenStyle
  • Auto
  • Auto elettriche: Noah punta all’economia circolare

Auto elettriche: Noah punta all’economia circolare

Auto elettriche: Noah punta all’economia circolare

Fonte immagine: TU/ECOMOTIVE

Noah è un'auto elettrica nata per essere davvero sostenibile: realizzata usando materiali riciclabili, arriverà su strada entro la fine dell'anno.

Noah è un’auto elettrica per la città molto particolare perché punta a essere davvero sostenibile. Questa city car elettrica è stata concepita tenendo bene a mente il concetto dell’economia circolare. L’autovettura è costruita utilizzando esclusivamente materiali ecosostenibili. Noah è il frutto di un progetto olandese portato avanti da 22 studenti dell’University of Technology di Eindhoven.

L’obiettivo, poi centrato, di questo progetto era di realizzare un’auto davvero ad impatto zero che oltre a non inquinare, potesse essere completamente smaltita al termine della sua vita. Per ottenere questo risultato Noah utilizza materiali davvero molto particolari. Il telaio e la scocca dell’auto sono stati realizzati utilizzando mix di bio-composti di barbabietola da zucchero e lino inseriti all’interno di una struttura a nido d’ape.

La carrozzeria utilizza invece delle speciali bio-resine. Molta cura anche per il resto delle componentistiche dell’auto elettrica. Vetri, batterie e ruote sono tutti riciclabili. Il risultato è un’auto elettrica leggera, circa 360 Kg, e sostenibile al 90%. Gli interni sono un po’ spartani, questo per tenere il peso dell’auto basso e favorire l’efficienza. La velocità massima raggiunge i 110 Km/h e l’autonomia circa i 250 Km.

I costi di produzione sono di 20 mila euro, ma potrebbero essere ridotti di circa la metà se Noah fosse prodotta in serie. L’auto al momento non può circolare su strada, ma il team che sta dietro al progetto ha già fatto sapere che spera di ottenere entro la fine dell’anno i permessi necessari per metterla su strada. Il sogno sarebbe quello di mettere davvero in produzione l’auto e al riguardo dall’Olanda sottolineano di come alcune importanti case automobilistiche mondiali si siano dette interessate ad entrare nel progetto.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Orso M49: il video editoriale di Alfonso Pecoraro Scanio