• GreenStyle
  • Auto
  • Auto elettriche, emissioni nel ciclo vitale minori del previsto

Auto elettriche, emissioni nel ciclo vitale minori del previsto

Auto elettriche, emissioni nel ciclo vitale minori del previsto

Auto elettriche meno impattanti a livello di emissioni di CO2 nell'arco vitale secondo un nuovo studio della Eindhoven University of Technology.

Le emissioni di CO2 nell’arco del ciclo vitale delle auto elettriche sono nettamente inferiori a quanto finora creduto. Ad affermarlo i ricercatori della Eindhoven Univerisity of Technology, che avrebbero smentito anche un’altra credenza. Nello specifico si tratterebbe della teoria secondo cui questa classe di vetture emetterebbe più gas serra complessivi rispetto a quelle con motori a combustione.

Lo studio olandese ha confrontato ad esempio la e-Golf di Volkswagen con la Toyota Prius. Secondo i ricercatori l’auto tedesca, malgrado i consumi ridotti della controparte, assicurava emissioni di CO2 nel ciclo vitale inferiori del 54%. Divario persino superiore tra una Tesla Model 3 e una Mercedes-Benz C220d (diesel): -54% da parte dell’elettrica statunitense.

Valori destinati a risultare ancora più bassi nel prossimo futuro, con l’incremento del ricorso alle fonti rinnovabili. Si legge nel sommario dello studio:

Se speculiamo riguardo un futuro nel quale la produzione e la guida sfruttano le energie rinnovabili questo si traduce in emissioni almeno dieci volte inferiori di quanto si potrebbe ottenere con motori a combustione alimentati da carburanti fossili.

Auto elettriche tra errori e preconcetti

Secondo i ricercatori olandesi uno degli errori più comuni negli studi che condannano le auto elettriche riguarda le rinnovabili. Molti detrattori delle “zero emission” non terrebbero in considerazione la transizione energetica in atto, considerando le vetture elettriche come alimentate da un mix elettrico da fonti pulite e fossili.

Altri errori comuni negli studi anti-auto elettriche riguardano la sovrastima delle emissioni di CO2 legate alla produzione di batterie, o la sottostima della loro durata. Ulteriori ricerche risulterebbero viziate dall’essere state finanziate dai produttori di veicoli a combustibili fossili. Frequente anche il ritenere le auto a benzina o diesel meno inquinanti di quanto realmente siano. Fin troppo rosee infine le prospettive di sviluppo tecnologico, concludono gli studiosi olandesi, per il settore automobilistico “fossile”.

I ricercatori hanno concluso che molti degli studi che ritengono le auto elettriche capaci di emettere più CO2 delle auto a benzina/diesel non riflettono le reali condizioni nel mondo. Secondo gli studiosi le vetture elettriche risultano già meno impattanti delle altre nel 95% dei Paesi del mondo.

Fonte: Eindhoven University of Technology

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

EICMA 2018: intervista a Livia Cevolini – Energica Motor Company