• GreenStyle
  • Auto
  • Auto elettriche: autonomia di 320 km con le nuove batterie LG

Auto elettriche: autonomia di 320 km con le nuove batterie LG

Auto elettriche: autonomia di 320 km con le nuove batterie LG

LG Chem annuncia per il 2016 un nuovo tipo di batteria per auto elettriche che consentirà di avere un'autonomia superiore ai 320 km.

L’autonomia è sempre un argomento di discussione molto interessante quando si parla di auto elettriche, tanto da occupare uno dei primi posti nelle priorità che costruttori automobilistici e produttori di batterie si pongono nel loro lavoro quotidiano. L’ultima novità in questo settore arriva da LG Chem, che ha annunciato un nuovo tipo di accumulatore in grado di assicurare percorrenze più che soddisfacenti con una ricarica completa.

Il gruppo coreano ha dichiarato infatti di essere al lavoro su una batteria in grado di consentire ai veicoli che la installano un’autonomia massima di poco superiore ai 320 km, pur non essendo probabilmente rivoluzionaria sotto il profilo tecnico (la Tesla Model S riesce a fare meglio sfruttando l’attuale tecnologia).

LG Chem ha aggiunto che la nuova batteria arriverà sul mercato entro il 2016 e ha già riscosso l’interesse di almeno un costruttore automobilistico. Il nome del gruppo a cui i coreani fanno velato riferimento rimane per adesso misterioso, anche se diverse indiscrezioni ipotizzano che possa trattarsi di General Motors.

Il collegamento con il marchio di Detroit è avvenuto per via di alcune frasi rilasciate dai suoi dirigenti qualche tempo fa, quando emerse un progetto per il lancio di un modello elettrico con oltre 300 km di autonomia entro il 2016, proprio una tempistica corrispondente a quanto annunciato da LG Chem riguardo al suo nuovo accumulatore.

General Motors utilizza già oggi soluzioni del gruppo asiatico per le sue Chevrolet Volt, Opel Ampera e Cadillac ELR, ma è giusto sottolineare che le batterie di LG vengono montate anche da Ford, Renault, Volvo, Hyundai, Kia e altri marchi, per cui la pista GM non è necessariamente l’unica percorribile, pur essendo al momento quella più verosimile.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

EICMA 2018: intervista a Michael Castellano – NIU