Australia: tra incendi e siccità, il 2019 è il più caldo di sempre

Australia: tra incendi e siccità, il 2019 è il più caldo di sempre

Il 2019 è stato l'anno più caldo di sempre in Australia, a confermarlo il Bureau of Meteorology.

Incendi e siccità hanno reso il 2019 l’anno più caldo di sempre in Australia. Queste le indicazioni fornite dal Bureau of Meteorology (BoM), secondo il quale le temperature medie hanno superato di 1,52 gradi le attese stagionali. Crisi anche per quanto riguarda le precipitazioni medie a livello nazionale, scese al di sotto dei 280 millimetri.

Un anno iniziato con il caldo estremo di gennaio 2019 e concluso con un mese altrettanto “rovente”. Ha spiegato Karl Braganza, responsabile BoM per il monitoraggio del clima:

Solo poche settimane fa a dicembre è stato superato per più giorni di seguito il record di temperatura media massima giornaliera in tutta l’Australia. Allo stesso tempo, la carenza di precipitazioni in gran parte dell’Australia orientale è aumentata, aggravando purtroppo sia le condizioni di siccità che gli attuali incendi boschivi.

Non soltanto incendi e siccità, ma anche un “dipolo dell’Oceano Indiano molto forte”, ha proseguito Braganza, “che ha agito sul paesaggio caldo e secco, in particolare intorno alla metà dell’anno”. Ha concluso l’esperto, sottolineando come non ci sarà da attendersi evidenti inversioni di tendenza nel 2020:

Abbiamo anche visto l’influenza di un raro evento di riscaldamento stratosferico anomalo sopra il Polo Sud. L’altro fattore chiave in gioco è che il clima dell’Australia si è riscaldato di più di un grado dal 1910, il che significa che sono molto più probabili anni molto caldi come il 2019.

Fonte: Adnkronos

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Un time lapse mostra come l’uomo sta distruggendo la Terra