• GreenStyle
  • Salute
  • Attività fisica: risultati migliori ascoltando musica con ritmo elevato

Attività fisica: risultati migliori ascoltando musica con ritmo elevato

Attività fisica: risultati migliori ascoltando musica con ritmo elevato

Ascoltare musica con ritmo alto durante l'attività fisica aumenta i risultati rendendo più efficace l'esercizio, ecco perché.

Praticare attività fisica mentre si ascolta musica con ritmo elevato può incrementare i risultati ottenuti. A sostenerlo è una ricerca italiana, co-autore il Prof. Luca Paolo Ardigò, docente di Metodi e didattiche delle attività sportive – Dipartimento di Neuroscienze, Biomedicina e movimento dell’Università di Verona (diretto dal Prof. Andrea Sbarbati). Lo studio è stato condotto in collaborazione con alcuni colleghi dell’Università di Milano, dell’Università degli studi eCampus di Novedrate e dell’Università di Spalato (Croazia). La pubblicazione è avvenuta sulla rivista Frontiers in Psichology.

La ricerca è stata condotta su 19 donne, sottoposte ad attività fisica di varia intensità e con il sottofondo di diversi tipi di musica: due gli esercizi previsti, allenamento di resistenza (camminare sul tapis roulant) o ad alta intensità (Leg Press); quattro le opzioni per la musica ovvero in silenzio, ritmo basso (90-110 bpm), medio (130-150) o alto (170-190 bpm). Gli studiosi hanno tenuto conto anche di parametri quali la forza fisica, la frequenza cardiaca e la percezione dello sforzo durante l’esercizio.

I brani con la frequenza più alta (170-190) si ritiene agiscano come veri e propri rimedi naturali riducendo la sensazione di fatica durante l’allenamento portando a dare di più e ottenere risultati migliori.

Un’equazione valida soprattutto per esercizi di resistenza come la camminata, ma valida anche per quelli ad alta intensità. Gli studiosi auspicano lo svolgimento di ulteriori studi per approfondire aspetti quali la melodia, i testi e il genere musicale.

Fonte: CNN

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

CrossFit a casa: nona lezione