• GreenStyle
  • Auto
  • Aston Martin Rapide E sarà l’auto di James Bond nel prossimo 007

Aston Martin Rapide E sarà l’auto di James Bond nel prossimo 007

Aston Martin Rapide E sarà l’auto di James Bond nel prossimo 007

Fonte immagine: Aston Martin

James Bond salirà su di un'auto elettrica: nella prossima pellicola l'agente 007 solcherà le strade a bordo della nuova Aston Martin Rapide E.

Anche per James Bond è arrivato il momento di salire su di un’auto elettrica. Secondo quanto riportato da The Sun la spia più famosa del mondo potrebbe mettersi alla guida, nel suo prossimo film, dell’Aston Martin Rapide E, la prima vetture elettrica del marchio inglese. Secondo la fonte a spingere in questa direzione sarebbe stato il regista Cary Joji Fukunaga, noto per le sue posizioni ecologiste, un scelta che sarebbe stata poi avvallata sia dai produttori del film che dall’attore Daniel Craig, che sarà il protagonista anche del prossimo film.

Per la prima auto elettrica di Aston Martin si tratterebbe di una bella pubblicità. Il film sarebbe dato in uscita nel 2020, mentre i primi esemplari di questa autovettura dovrebbero essere consegnati già verso la fine del 2019.

Aston Martin Rapide E è un’auto esclusiva e verrà realizzata in sole 155 unità. Le specifiche di questo modello sono sicuramente in linea con lo stile dei film di James Bond. Oltre a tanta sportività l’auto include anche molta tecnologia. Aston Martin Rapide E dispone di due propulsori elettrici, uno per asse, in grado complessivamente di erogare 600 cavalli e 950 Nm di coppia.

Tutta questa potenza consente prestazioni da vera sportiva. Nel passaggio da 0 a 60 miglia (poco meno di 100 km) all’ora l’auto impiega meno di 4 secondi. La velocità massima è di 155 miglia orarie (250 Km/h). La prima Aston Martin elettrica dispone di un pacco batteria da 65 kWh (oltre 5600 celle cilindriche in formato 18650 agli ioni di litio) in grado di garantire un’autonomia di circa 200 miglia nel ciclo di omologazione WLTP (320 Km).

Grazie ad un’architettura del pacco batteria da 800V, l’auto è in grado di supportare potenze di ricarica superiori ai 100kW. Il rapporto tra la spia più famosa del mondo e le Aston Martin starebbe quindi per evolvere in un qualcosa di nuovo che consacrerebbe le auto elettriche nel mondo dei film d’azione.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Beach Litter 2019: intervista a Stefano Ciafani – Legambiente