ASMR: cosa è, effetti benefici e usi

ASMR: cosa è, effetti benefici e usi

Fonte immagine: Pexels

L'ASMR è sempre più diffuso online: ecco cosa è, i benefici e i possibili usi della pratica uditiva scelta da molti per rilassarsi e scacciare le tensioni.

Sarà certamente capitato a molti, saltellando da un video all’altro su piattaforme come YouTube, di imbattersi in un filmato marchiato come ASMR. Il girato vede solitamente protagonisti i più svariati individui, da persone comuni a personaggi del mondo dello spettacolo, armati di speciali e sensibili microfoni per catturare sussurri o rumori molto leggeri. Dal fruscio generato dalle mani accarezzando un tessuto al ticchettio delle unghie su una superficie solida, passando per lo sfregamento di fogli, piume, buste di plastica e molto altro ancora. Da qualche tempo molto popolari, questi video hanno come obiettivo dichiarato quello di incentivare una condizione di rilassamento, provocando una reazione fisica alla stimolazione sensoriale. Ma cosa è nei fatti l’ASMR, quali sono gli effetti benefici e quali gli usi principali?

Considerato come si tratti di una pratica decisamente recente, ancora non ufficialmente confermata a livello scientifico e nata in modo spontaneo, è complesso fornire una definizione univoca che possa racchiudere e accontentare tutti i membri della grande comunità ASMR mondiale. Le informazioni di seguito riportate, di conseguenza, hanno un carattere unicamente illustrativo.

ASMR: cosa è?

Sussurro

L’ASMR – acronimo di Autonomous Sensory Meridian Response, ovvero “risposta autonoma del meridiano sensoriale” – rappresenta una piacevole sensazione fisica in risposta a una stimolazione dei sensi, in particolare l’udito. Alcuni la definiscono come una sorta di formicolio in diverse zone del corpo, quali la cute all’attaccatura dei capelli o spalle e schiena, associata a un pensiero oppure all’esposizione a un’esperienza visiva, uditiva o tattile. Il soggetto che sperimenta l’ASMR può essere attivo, quindi l’individuo che produce la stimolazione sensoriale, oppure passivo, cioè colui che partecipa alla stimolazione generata da altri.

La definizione di ASMR è nata in modo abbastanza spontaneo dalle comunità in rete: in particolare, il primo utilizzo del termine sarebbe avvenuto tra il 2008 e il 2010 all’interno del gruppo Facebook “Autonomous Sensory Meridian Response Group”, a seguito di scambi fra utenti relativi a una sensazione comune e altamente gradevole dovuta all’esposizione ad alcuni rumori. Da allora, la comunità ASMR ha attirato sempre più appassionati, tanto da divenire nell’ultimo biennio una delle tendenze più diffuse sui social network e soprattutto su YouTube, dove esistono migliaia di filmati a tema.

I soggetti che approfittano di video e materiali audio ASMR dichiarano di provare una sensazione di estremo benessere mentale, accompagnata da sintomi fisici come un formicolio o una sorta di piacevole brivido. Proprio per questa ragione, la pratica viene anche definita “orgasmo cerebrale”. I filmati vengono solitamente realizzati con speciali microfoni binaurali, per mantenere in registrazione le caratteristiche spaziali della provenienza del suono, a cui si aggiungono dei “trigger”, ovvero gli attivatori della risposta: soffi, sussurri, fruscii e via dicendo.

ASMR: benefici e usi

Cuffie

Nonostante si tratti di una disciplina relativamente recente, nonché nata dal basso da piccoli gruppi di appassionati, l’ASMR ha attirato già da tempo le curiosità della comunità scientifica. Alcuni ricercatori ne hanno studiato i possibili benefici, sebbene al momento non vi sia una chiara conferma scientifica dei meccanismi che l’ASMR potrebbe andare ad attivare né sugli effettivi vantaggi per l’organismo. Questo poiché le sensazioni riferite dai soggetti sono molto variabili – alcuni sperimentano l’ASMR, altri non hanno reazioni, altri ancora trovano l’esposizione addirittura poco gradevole – e di difficile misurazione.

A metà del 2018, però, una ricerca dell’Università di Sheffield ha confermato l’effettiva esistenza di una risposta dell’organismo ai video ASMR: da uno studio, effettuato con un gruppo di controllo, è emerso come l’esposizione ai filmati nei soggetti sensibili alla pratica abbia come conseguenza una riduzione della pressione sanguigna e della frequenza cardiaca.

Nella maggior parte dei casi, gli appassionati affermano di provare una sensazione di estremo relax e pace interiore, tale da garantire una maggiore lucidità mentale, un più proficuo ottimismo, un senso di profondo riposo e una riduzione delle tensioni. Per questa ragione, in molti ne fanno ricorso per gestire stati emotivi come la paura, la rabbia, l’insoddisfazione e la depressione, altri come valido aiuto nei momenti di ansia. Non ultimo, i video ASMR sono spesso scelti anche da chi soffre di insonnia, per agevolare la fase di addormentamento. Sebbene gli stimoli siano perlopiù giudicati come positivi, un gruppo ridotto di utenti ha segnalato anche blandi effetti collaterali, come mal di testa, stanchezza, sensazione di fastidio e intorpidimento. Naturalmente, sia per gli svantaggi che per gli svantaggi, è necessario sottolineare come si tratti di valutazioni del tutto personali, in attesa di maggiori controprove scientifiche.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Come eliminare la ruggine in modo naturale e veloce