Area B, Milano: nuovi divieti al via da ottobre, stop a diesel Euro 4

Area B, Milano: nuovi divieti al via da ottobre, stop a diesel Euro 4

Fonte immagine: Foto di 昕 沈 da Pixabay

Nuovi divieti in vigore dal 1 ottobre per l'Area B a Milano, ecco quali vetture non potranno più entrare e come cambiano deroghe e ingressi gratuiti.

Nuovi divieti a partire da ottobre per l’Area B a Milano. La ZTL risulterà interdetta, negli orari prestabiliti, anche a ulteriori classi di veicoli. Non potranno circolare le vetture, adibite al trasporto persone, alimentate da motori diesel Euro 4. Nessuna novità invece per quanto riguarda il numero di telecamere di controllo, la cui installazione è rinviata tra la fine di ottobre e il mese di novembre; entro dicembre dovrebbero essere attivi 78 dispositivi di controllo.

Saranno circa 85mila le vetture diesel Euro 4 a non poter più transitare all’interno dell’Area B di Milano tra le 7:30 e le 19:30, dal lunedì al venerdì (festivi esclusi), mentre il totale si avvicinerà ai 160mila veicoli includendo le variazioni previste in merito alle deroghe in vigore fino al 30 settembre. Ricordiamo brevemente che la ZTL copre il 72% del territorio comunale milanese ed è accessibile attraverso 188 varchi.

Proprio sul fronte deroghe occorre ricordare che non saranno più in vigore quelle riservate ai medici e ai pediatri di famiglia, per le visite domiciliari, che prestano servizio nel distretto ATS “Milano Città”. Stop anche a quelle legate ai lavoratori che percorrevano il tragitto “casa/lavoro” in fasce orarie con scarsa offerta di trasporto pubblico, come anche quelle per coloro che hanno obbligo di dimora presso una caserma militare situata entro i confini della ZTL e per chi ha turni che prevedono un orario di ingresso precedente alle 7 o uno di uscita dopo le 21.

Ingressi gratuiti

I veicoli diesel Euro 4 potranno usufruire, a partire dal 1 ottobre e fino al 30 settembre 2020, di 50 ingressi gratuiti per l’Area B. Gli utilizzatori di vetture già bandite dalla ZTL al momento della sua entrata in vigore (25 febbraio 2019) potranno continuare a utilizzare gli eventuali accessi residui fino al 24 febbraio 2020; terminati gli ingressi o trascorsa tale data potranno essere richiesti nuovi permessi con il limite di 25 per residenti e imprese (con sede operativa a Milano) o di 5 accessi per tutti gli altri (scadenza 30 settembre 2020).

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

NIU a EICMA 2017: intervista a Token Hu