Apicoltura in città, Philips presenta l’alveare domestico

Apicoltura in città, Philips presenta l’alveare domestico

Urban beehive, l'alveare domestico presentato da Philips per l'allevamento di api in città.

L’estinzione delle api si combatterà in città. Su questo, almeno in apparenza, paradosso si basa l’ultimo prodotto lanciato da Philips sul mercato statunitense, lo Urban beehive. Più precisamente relativo allo Stato di New York, dove le autorità hanno legalizzato di recente la pratica dell’apicoltura urbana.

Un alveare domestico contro l’estinzione di questi preziosi insetti impollinatori è la risposta offerta da Philips, presentata nell’ambito della linea Microbial Home Design durante il Dutch Design Week.

Chiunque non fosse a rischio di shock allergico per la puntura di questi insetti potrebbe possedere un proprio alveare, raccogliendone periodicamente il gustoso miele prodotto.

L’alveare domestico si può applicare su qualsiasi finestra o vetrata e si compone di due parti principali, una esterna e una interna. Nella sezione all’aperto si trovano una fioriera e il condotto che consente alle api di passare all’interno. Una volta dentro troveranno un’area chiusa con pareti in vetro colorato e riempita con cornici a nido d’ape.

Il dispositivo è inoltre attrezzato per il rilascio di un gas nell’area interna, in grado di calmare l’attività delle api durante la raccolta del miele. La soluzione primaria resta sempre quella di limitare l’utilizzo di pesticidi nocivi e ridurre ogni possibile fonte di pericolo per le api, ma quando possibile è bene percorrere anche strade parallele.

In Italia la regolamentazione vieta ancora la produzione cittadina, ma progetti come lo Urbees stanno puntando a modificare l’impianto legislativo, così come accaduto anche a Londra e Parigi.

Seguici anche sui canali social