Api e miele a rischio per il troppo caldo, l’allarme di Coldiretti

Api e miele a rischio per il troppo caldo, l’allarme di Coldiretti

Fonte immagine: Foto di PollyDot da Pixabay

Api e miele a rischio a causa dell'inverno troppo caldo e del rischio di ritorno del freddo secondo Coldiretti.

L’inverno insolitamente caldo sta mettendo a rischio la sopravvivenza delle api e la produzione di miele. A lanciare il duplice allarme è Coldiretti, secondo la quale ci si troverebbe di fronte a un rischio elevato.

Frutto dei cambiamenti climatici, che hanno portato a temperature più alte delle medie stagionali durante i mesi di dicembre e gennaio (+1,65 gradi dati Isac Cnr). Ha sottolineato Coldiretti:

La temperature anomale e le ripetute giornate di sole di questo febbraio anomalo hanno risvegliato in anticipo di almeno un mese le api presenti sul territorio nazionale che sono state ingannate dalla finta primavera ed ora rischiano di essere duramente colpite dal ritorno del freddo.

Le temperature sopra i 15 gradi hanno fatto uscire le api dal milione e mezzo di alveari presenti in Italia, che hanno subito ricominciato il loro prezioso lavoro di bottinatura ed impollinazione, ma ora il rischio è che ritorni di freddo possano far gelare i fiori e anche far morire parte delle api.

Minacciata in primo luogo la biodiversità secondo Coldiretti, che ha spiegato:

In media una singola ape visita in genere circa 7000 fiori al giorno e ci vogliono quattro milioni di visite floreali per produrre un chilogrammo di miele. Tre colture alimentari su quattro dipendono in una certa misura per resa e qualità dall’impollinazione delle api, tra queste ci sono le mele, le pere, le fragole, le ciliegie, i cocomeri e i meloni secondo la FAO.

I timori di Coldiretti sono infine anche per la produzione di miele, che rischia di essere compromessa dopo un’annata già difficile come quella 2019. L’associazione invita i consumatori a prestare bene attenzione alle etichette e a informarsi accuratamente riguardo l’origine del prodotto.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Emergenza Climatica Roma: consegna della petizione alla sindaca Virginia Raggi