Alternative al sale: elenco

Alternative al sale: elenco

Sono molte le alternative al sale, soprattutto se si soffre di pressione alta: ecco le spezie e le erbe aromatiche più diffuse in cucina.

Il sale è da sempre un ingrediente fondamentale in cucina: oltre a esaltare i sapori delle pietanze, rappresenta una delle sensazioni gustative più facilmente riconoscibili al palato. Proprio per questa ragione, l’impiego delle più svariate tipologie di sale – dal grosso marino, passando per il blu di Persia e molti altri – è oggi estremamente diffuso, tanto che non risulta raro esagerare con le dosi. Eppure un eccesso di sale nella dieta, soprattutto in presenza di patologie pregresse, potrebbe non essere pienamente salutare: fra le tante, vi è ad esempio abbastanza accordo sulla capacità di questo minerale di innalzare la pressione. Quali sono, di conseguenza, le alternative da impiegare in cucina?

Naturalmente, la dieta ideale per le proprie condizioni di salute – soprattutto quando riguardano problematiche relative alla circolazione sanguigna o di natura cardiaca – devono essere sempre vagliate con il medico e il nutrizionista di fiducia. Di seguito, qualche indicazione di carattere generale basata sulle spezie. Molti prodotti vegetali, infatti, permettono di esaltare la sapidità senza gli effetti collaterali del sale.

Erbe aromatiche comuni

Coriandolo

Il primo modo per sostituire il sale, o quantomeno ridurne l’apporto totale giornaliero, è quello di affidarsi alle comuni erbe aromatiche, diffusissime in tutte le credenze. Queste potranno garantire un sapore ugualmente salato, senza influire negativamente sulla salute né rovinare le varie ricette.

La più famosa erba è certamente il rosmarino, che può essere impiegata in tutte le preparazioni, soprattutto nei secondi piatti a base di carne, come gli arrosti. Esalta i sapori, stimola il palato, ma va usato con una certa parsimonia poiché potrebbe coprire i gusti originari. Il basilico, nel frattempo, assicura note comunque salate, con un retrogusto dolciastro, ed è perfetto per arricchire sia piatti caldi che freschi, dalla pasta alla pizza, passando per le insalate dalle più varie verdure.

L’erba cipollina è un must nella cucina italiana, soprattutto in alcune regioni, e rappresenta di certo un valido sostituto del sale. Ricorda vagamente le cipolle, ma è molto meno potente a livello di palato, il tutto offrendo una sapidità senza pari. Basilico e coriandolo possono essere aggiunti a qualsiasi ricetta, con il secondo pronto a regalare anche un vago richiamo agli agrumi, che non farà di certo sentire la mancanza del minerale. La menta, nel frattempo, ha un effetto rinfrescante e persistente sul palato e può essere facilmente abbinata sia alle preparazioni salate che fruttate, sia fredde che calde. Spazio infine anche all’aneto, dal gusto molto intenso e spesso coprente, quindi da usare con una certa parsimonia, ma anche a origano e timo, immancabili nella dieta mediterranea.

Spezie autoctone e orientali

Zenzero

Oltre alle erbe aromatiche, sono moltissime le spezie che possono esaltare i sapori dei cibi, rendendoli anche più salati al palato, senza dover aggiungere sale marino e influenzare così le proprie condizioni di salute. I più famosi alleati sono certamente pepe e peperoncino in polvere, perfetti per ottenere un sapore piccante non facendo mancare l’assenza del sale. Inoltre, in alcuni casi queste spezie possono essere d’aiuto anche a livello di circolazione sanguigna, sia regolando la pressione sanguigna che rafforzando, con i loro principi nutritivi, l’elasticità delle pareti dei vasi.

La cannella, dall’aroma molto intenso, è prediletta per le preparazioni dolci, eppure un pizzico ben misurato potrebbe regalare quel tocco in più anche a una ricetta salata. Il cumino, con il suo gusto che rimanda alla terra, presenta invece delle proprietà digestive e dimagranti, mentre paprika e zenzero sono dei veri e propri alleati sia in cucina che per la salute. Lo zenzero, in particolare, presenta un’attività specifica sulla circolazione sanguigna, nonché aiuta la diuresi allontanando anche le infezioni a livello della vescica. La curcuma, infine, è la regina delle spezie, sia per gusto che attività sull’organismo: in abbinato proprio con lo zenzero, è un rimedio irrinunciabile per il benessere di tutti gli organi, dal cuore all’apparato digerente.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social