• GreenStyle
  • Consumi
  • Allerta tossine per crema protettiva bambini: i lotti interessati

Allerta tossine per crema protettiva bambini: i lotti interessati

Allerta tossine per crema protettiva bambini: i lotti interessati

Fonte immagine: UE - Sistema RAPEX

Sostanze tossiche nella crema protettiva per bambini Uriage Eau Thermale, ecco i lotti interessati e le alternative naturali.

Crema protettiva per bambini Uriage Eau Thermale a rischio sostanze tossiche. L’avviso è contenuto nell’allerta A12/0418/19 diffusa il 15 marzo 2019 dal RAPEX, il sistema di allerta comunitario di “informazione rapida per i prodotti non conformi”. Tale strumento è utilizzato per diffondere nei vari Stati UE i dati relativi a eventuali rischi per la sicurezza dei consumatori legati all’utilizzo di tutto ciò che non rientra nelle categorie alimenti, farmaci e presidi medici.

Oggetto dell’allerta, e del conseguente ritiro dagli scaffali di farmacie e punti vendita autorizzati, le confezioni di crema protettiva per bambini Uriage Eau Thermale in tubi di plastica da 100 ml, di colore blu così come l’involucro di cartone che li contiene. Interessati dall’avviso sono i prodotti con numero di lotto/codice a barre: 3661434002298, 801202. Data di scadenza indicata 01/21. Come indicato nell’allerta diffusa dal sistema RAPEX il pericolo associato a tale crema è una particolare sostanza tossica, il butilparabene:

Il prodotto contiene butilparabene (valore misurato: 0,051 %). Il butilparabene è una sostanza tossica per la riproduzione e può avere una potenziale interferenza endocrina. È vietato l’uso nei prodotti cosmetici da non sciacquare destinati ad essere utilizzati nell’area del pannolino. Il prodotto non è conforme al regolamento sui prodotti cosmetici.

In occasione del “bagnetto” o anche soltanto per un cambio pannolini bene ricordare che esistono alcuni efficaci rimedi naturali che consentono di evitare il ricorso a creme per bambini di tipo industriale. Un esempio è l’olio di mandorle dolci senza aromi aggiunti, che idrata la pelle del neonato senza ungerla. Può sostituire all’occorrenza anche le salviette umidificate, basterà applicarlo con un panno pulito o con del cotone. Consigliata la scelta di un prodotto biologico, che non conterrà residui di pesticidi, conservanti o sostanze chimiche nocive.

Per l’idratazione della pelle del bambino è utile anche il ricorso all’olio extravergine d’oliva. L’aloe vera rappresenta inoltre una soluzione pratica per idratare e lenire eventuali irritazioni cutanee. Da non dimenticare le creme naturali a base di ossido di zinco, ritenuto efficace per proteggere la pelle dagli agenti esterni, oltre che per idratarla.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Antimuffa naturale fai da te