Allerta salmonella nel salame campagnolo: i lotti ritirati

Allerta salmonella nel salame campagnolo: i lotti ritirati

Fonte immagine: Foto di Couleur da Pixabay

Nuova allerta diffusa dal Ministero della Salute, rischio salmonella per il salame campagnolo a marchio Salumi Pasini.

Rischio salmonella nel salame campagnolo a marchio Salumi Pasini. L’avviso è stato diffuso dal Ministero della Salute, che ha diramato la consueta nota contenente i dati utili per identificare i lotti potenzialmente contaminati.

Oggetto dell’allerta salmonella diffusa dal Ministero della Salute sono le confezioni da circa 270 grammi di salame campagnolo a marchio Salumi Pasini. L’azienda produttrice è la SMAPP spa, mentre il numero di lotto è il 1056. Il codice identificativo del produttore o dello stabilimento è IT 1031L CE, mentre la sede di produzione indicata nell’avviso è quella situata in via Circonvallazione n. 7 – 20090 Trezzano sul Naviglio (MI).

In merito invece alla data di scadenza l’indicazione fornita dal Ministero della Salute è “Tutte”. Per la sicurezza alimentare di coloro che hanno acquistato il prodotto il consiglio è quello di non consumare il salame campagnolo a rischio, ma di restituirlo presso il punto vendita di acquisto.

Di questa settimana anche il precedente avviso relativo alla possibile presenza di schegge di vetro all’interno del budino Söbbeke al cioccolato bio – Bio Schokopudding. Le confezioni interessate dall’allerta sono quelle da 150 grammi, con data di scadenza o TMC 09-08-2019, prodotte dalla Molkerei Söbbeke GMBH. Il Ministero della Salute in merito ha consigliato ai consumatori di “non consumare il prodotto e di riportarlo al punto vendita” a causa della “possibile presenza di corpo estraneo (schegge di vetro).

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Seeds&Chips: intervista a Maria Cristina Finucci