• GreenStyle
  • Consumi
  • Allerta salame con listeria: i lotti ritirati dal Ministero della Salute

Allerta salame con listeria: i lotti ritirati dal Ministero della Salute

Allerta salame con listeria: i lotti ritirati dal Ministero della Salute

Fonte immagine: Salame / Pixabay

Allerta listeria diffusa dal Ministero della Salute per alcuni lotti di salame morbido Rovetano, ecco come riconoscerli e cosa fare.

Allerta listeria diffusa dal Ministero della Salute, che ha disposto il ritiro dal mercato di alcuni lotti di salame morbido Rovetano. Alla base del richiamo la possibile contaminazione del prodotto con il batterio Listeria Monocytogenes, considerato pericoloso per la salute.

Le confezioni di salame morbido Rovetano interessate dall’allerta listeria diffusa dal Ministero della Salute sono quelle prodotte da Regoli Ivano snc di Regoli Igino (marchio stabilimento/produttore IT9 390 L CE), lotto numero 40.18 con data di scadenza o termine minimo di conservazione 06/08/2019. La sede dello stabilimento è Monte San Martino (MC), via Molino 55.

Il salame morbido Rovetano è venduto sfuso a pezzi del peso di circa 550 grammi. All’interno dell’allerta listeria diffusa dal Ministero della Salute sono contenute anche le indicazioni per i consumatori nel caso avessero acquistato il prodotto ritirato prima della diffusione degli avvisi:

Il prodotto è stato commercializzato unicamente dal 21 novembre 2018 all’11 dicembre 2018. Si pregano i consumatori che avessero acquistato il prodotto di non consumarlo e di riportarlo presso il punto vendita di acquisto, dove verrà effettuato il cambio. Per informazioni contattare tel. 0733660147.

Oggetto di una recente allerta Listeria Monocytogenes anche un altro prodotto molto consumato durante le festività natalizie, ovvero il salmone affumicato. Interessato dal ritiro è stato quello distribuito a marchio “Scottish Pride”, buste da 100 grammi di filetti interi o affettati, lotto 504903 con data di scadenza 12/01/2019, 13/01/2019 e 9/11/2019.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Top Green Influencer: intervista ad Alfonso Pecoraro Scanio