• GreenStyle
  • Consumi
  • Allerta microbiologica per salame cotto Mignon: i lotti ritirati

Allerta microbiologica per salame cotto Mignon: i lotti ritirati

Allerta microbiologica per salame cotto Mignon: i lotti ritirati

Fonte immagine: assente

Il Ministero della Salute ha disposto il ritiro del Salame cotto Mignon per rischio microbiologico rilevato attraverso le analisi in autocontrollo.

Il Ministero della Salute ha disposto il ritiro del salame cotto mignon per rischio microbiologico rilevato attraverso le analisi in autocontrollo. Il prodotto richiamo è il salame cotto mignon a marchio La Granda Salumi per un “sospetto inquinamento microbiologico rilevato in autocontrollo”.

Il prodotto coinvolto è venduto in confezioni sottovuoto da 230 grammi circa, con il numero di lotto P000415618 e varie date di scadenza. Il salame con il lotto da ritirare è stato commercializzato a Cuneo e Torino nei seguenti punti vendita:

  • We Food S.r.l. sito in Via Garetta, 8/B – 12040 Genola – CN
  • Gastronomia Salumeria Antiche Ricette sito in P.zza Vittorio Emanuele II, 20 – 12044 Centallo – CN
  • Opera S.r.l. sito in Via Italia, 25/A – 10036 Settimo Torinese – TO
  • Eataly Monticello sito in Strada Statale 231, 2 – 12066 Alba – CN
  • Eataly Pinerolo sito in Via Poirino, 104 – 10064 Pinerolo – TO

Il salame cotto interessato dal richiamo è stato prodotto da La Granda Trasformazione Srl nello stabilimento di via Garetta 8/A a Genola, in Provincia di Cuneo (marchio di identificazione IT N6W50 CE).

Come sempre si invitano i consumatori a non consumare il prodotto e a renderlo presso il punto vendita per la sostituzione e/o rimborso. Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’azienda all’indirizzo e-mail qualita@lagranda.it.

Il Ministero della Salute ha informato che i più diffusi agenti patogeni sono Campylobacter spp, Escherichia coli verocitotossici, Listeria monocytogenes, Salmonella spp, Toxoplasma. Il consiglio è quello di controllare spesso i richiami dei prodotti pubblicati nel sito ufficiale del Ministero.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Seeds&Chips: intervista a Maria Cristina Finucci