Allerta microbiologica per latte UHT: i lotti interessati

Allerta microbiologica per latte UHT: i lotti interessati

Fonte immagine: Pixabay

Diffusa dal Ministero della Salute un'allerta microbiologica relativa ad alcune confezioni di latte UHT distribuite nei punti vendita Lidl.

Allerta microbiologica per alcune confezioni di latte UHT. Si tratta dei cartoni da 1 litro a marchio Milbona, commercializzati presso i punti vendita Lidl Italia srl a socio unico.

Le confezioni a rischio sono quelle di latte UHT da 1 litro, numero di Lotto 20288 – Linea di confezionamento 34. Il marchio di identificazione del produttore o dello stabilimento è FR 38.544.003 CE, mentre il nome del produttore risulta essere Candia. Sede dello stabilimento Chemin Des Mines 3 Rue De La Convention, 38200 Vienne (Francia).

La data di scadenza o termine minimo di conservazione è 11/02/21 M, mentre di seguito sono riportate le indicazioni diffuse dal Ministero della Salute per la sicurezza alimentare dei consumatori:

EAN prodotto 20036768. Si invitano i consumatori a non consumarlo e a riportarlo al punto vendita per il rimborso, anche senza presentazione dello scontrino.
Il prodotto è stato distribuito in un limitato numero di punti vendita del Nord Italia.

Aggiornamento: in seguito alla diffusione dell’allerta è intervenuta Candia Italia, che ha sottolineato come il ritiro sia avvenuto in via precauzionale su iniziativa della stessa, e che i lotti interessati siano limitati e circoscritti a quelli indicati (e non ad altri prodotti dell’azienda). Ha sottolineato Anna Di Cugno Responsabile Marketing Candia Italia S.p.A:

Abbiamo immediatamente provveduto ad effettuare una tracciabilità per identificare il lotto in questione e fare attuare le misure correttive più indicate per poter continuare a garantire la sicurezza e la qualità ai nostri clienti. Ci scusiamo per il disagio arrecato e desideriamo rassicurare sulla natura eccezionale e ben localizzata dell’evento in oggetto. La qualità dei nostri prodotti e la soddisfazione dei consumatori è la nostra priorità, i nostri siti produttivi sono certificati FSSC 22000 e IFS e dispongono di un sistema di gestione della sicurezza alimentare affidabile e in costante aggiornamento.

Altre allerte alimentari

Sul finire della scorsa settimana il Ministero della Salute ha diffuso anche un’allerta relativa alla contaminazione microbiologica di alcuni lotti di semi di sesamo. Diversi i marchi coinvolti nell’indagine, le cui dimensioni aumentano con il passare dei giorni. Tra i marchi indirettamente coinvolti anche la San Carlo, che ha utilizzato alcuni lotti per la produzione del propri Snack Mix.

Si tratta della possibile presenza di livelli oltre i limiti di legge di ossido di etilene. Tra i prodotti coinvolti anche il mix di semi di sesamo, bacche di Goji, semi di lino, di zucca e di girasole prodotto dalla Linwoods.

Fonte: Ministero della Salute

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle