• GreenStyle
  • Consumi
  • Allerta istamina per filetti di acciughe Eurospin: i lotti interessati

Allerta istamina per filetti di acciughe Eurospin: i lotti interessati

Allerta istamina per filetti di acciughe Eurospin: i lotti interessati

Fonte immagine: assente

Disposto dal Ministero della Salute il ritiro dal mercato per alcuni lotti di filetti di acciughe Eurospin: livelli di istamina oltre il limite.

Disposto dal Ministero della Salute il ritiro di alcuni lotti di filetti di acciughe commercializzati da Eurospin. All’interno dei prodotti ittici sarebbe risultato un livello di istamina superiore a quanto previsto dalla legge, con potenziali pericoli per la salute dei consumatori in quanto alla base della cosiddetta sindrome sgombroide.

Interessati dall’allerta istamina sono i Filetti di Acciughe in Olio di Oliva, barattoli da 80 grammi (peso sgocciolato 42 g) – lotto SK343A, riportante la dicitura “Importato da Sea Fish Spa – via Trento, 53 20021 Ospiate di Bollate (MI)”. La sede dello stabilimento risulta invece essere Quartier Industriel Anza cote mer B.P. 6294 Anza-Agadir, in Marocco. Sulle confezioni è inoltre riportata la data di scadenza 08-06-2018.

La raccomandazione del Ministero della Salute è quella di non consumare il prodotto contaminato da istamina, ma di riportarlo presso il punto vendita. Nausea, vomito, cefalee, bruciore, prurito e, nei casi più gravi, anche ipotensione, ipertensione e tachicardia sono i sintomi più comuni della sindrome sgombroide.

Il consiglio è quello di non sottovalutare eventuali malesseri comparsi dopo aver inconsapevolmente ingerito i filetti di acciughe interessati dall’allerta, ma di contattare il proprio medico curante per un consulto. I primi fastidi possono comparire trascorse circa 4 ore dal consumo e perdurare fino a due giorni.

Dei giorni scorsi è invece un’allerta diffusa dall’ISPRA in relazione ai rischi da consumo di pesce palla maculato, avvistato a fine ottobre vicino alle coste baresi. La tossicità dell’animale permane anche dopo la cottura; inoltre è sconsigliata anche la pesca a causa dei pericoli legati al potente morso del pesce.

Seguici anche sui canali social