• GreenStyle
  • Consumi
  • Allerta alimentare: Esselunga ritira mozzarella di bufala La Marchesa

Allerta alimentare: Esselunga ritira mozzarella di bufala La Marchesa

Allerta alimentare: Esselunga ritira mozzarella di bufala La Marchesa

Mozzarella di bufala ritirata dal mercato per un problema di etichettatura: sulla confezione la data di scadenza è errata, ecco cosa fare.

Controllate nel vostro frigorifero che tipo di mozzarella di bufala avete in quanto Esselunga ha disposto il ritiro di un lotto di treccia di mozzarella di bufala campana a marchio “La Marchesa” per un errore sulla data di scadenza.

Sulle confezioni di treccia di mozzarella vi è riportata la data 07/08/2018 invece di 07/08/2017. Un anno sbagliato stampato su tutti i prodotti del lotto L17 198 che ora devono essere ritirate dal mercato. Nello specifico dicevamo si tratta del lotto L17 198 contenente le confezioni treccia di mozzarella di bufala campana da 250 grammi.

Questa volta non essendoci un prodotto danneggiato, ma solo un problema di etichettatura, se avete consumato la treccia di mozzarella di bufala de La Marchesa, non ci sono rischi per la salute. Il prodotto può essere mangiato senza problemi, solo che va fatto entro il 7 agosto 2017, non 2018. Trascorsa questa data il prodotto non deve ovviamente essere consumato e si può riportare al punto vendita dove è stato acquistato, oppure semplicemente la confezione scaduta può essere buttata.

Se trascorsa la data del 7 agosto, per disattenzione, consumate il prodotto non dovrebbero esserci problemi per la salute, almeno nei primi giorni successivi alla scadenza. Se invece è trascorsa più di una settimana potrebbero insorgere problemi intestinali ed è bene consultare il medico.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

5 usi sorprendenti dell’aloe vera