Allerta aflatossine per il burro di arachidi: i lotti ritirati

Allerta aflatossine per il burro di arachidi: i lotti ritirati

Confezioni di burro di arachidi ritirate dal Ministero della Salute per la presenza oltre i limiti di legge di aflatossine.

Il Ministero della Salute ha pubblicato sul suo sito la prima allerta alimentare del 2020. Coinvolti dall’avviso alcuni lotti di burro di arachidi, importato dal Regno Unito. Si tratta di confezioni distribuite a marchio “Organic Peanut Butter Crunchy” e distribuite in Italia dalla Mediterranea srl.

A produrre il burro di arachidi crunchy oggetto dell’allerta aflatossine è la Clearspring Ltd, con sede dello stabilimento all’indirizzo 19A Acton Park Estate, W3 7QE, United Kingdom. Il numero di lotto ritirato dal Ministero della Salute è E193894, con data di scadenza o termine minimo di conservazione fissato al 30-11-2022.

Il prodotto è venduto in confezioni composte da 6 barattoli di vetro da 350 grammi. Come riportato sulla nota del Ministero della Salute in materia di sicurezza alimentare:

Superamento dei limiti di aflatossine imposti da regolamento.

Non consumare. Ritirare il prodotto dal mercato e richiamarlo dal consumatore finale.

Di dicembre una precedente allerta, che ha visto interessati alcuni lotti di filetti di alici provenienti all’olio d’oliva distribuiti presso i punti vendita Conad. In questo caso a motivare il richiamo da parte del Ministero della Salute la presenza oltre i limiti di istamina.

Fonte: Ministero della Salute

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

CrossFit a casa: nona lezione