Allergie da cosmetici in aumento, colpa dei conservanti

Allergie da cosmetici in aumento, colpa dei conservanti

Allergie e prodotti di bellezza. Uno studio UK collega alcuni composti alle dermatiti da contatto.

Allergie della pelle in aumento a causa di creme di bellezza e detersivi. Lo rivela uno studio britannico presentato durante il congresso della British association of dermatologists a Liverpool. Sotto accusa nello specifico sarebbero due conservanti contenuti in tali prodotti, da tempo già oggetto di restrizioni da parte dell’UE.

I due conservanti responsabili dell’incremento della percentuale di casi di allergie della pelle riscontrati (+10%) sono il methylisothiazolinone e il methylchloroisothiazolinone. Sostanze di uso tutto sommato comune se si considera il fatto che essi risultano presenti in prodotti come mascara, gel da bagno/doccia, detergenti, prodotti per i capelli o detersivi per i piatti (liquidi).

Secondo un primo studio svolto a Londra, i casi di allergie da contatto registrati presso il Saint Thomas’ Hospital sono passati da appena uno nel 2010 a 33 nel 2012. Incremento confermato anche da un secondo studio condotto presso il Leeds Centre for Dermatology, secondo il quale i due composti sotto accusa sono risultati tra le cause di un incremento del 6,2% in appena 3 anni delle dermatiti.

Un fenomeno da tenere sotto osservazione costante, come spiega il Dr. David Orton, presidente della British Society of Cutaneous Allergy:

In Inghilterra il tasso di allergie dovuto ai due conservanti è aumentato negli anni ed attualmente è vicino al 10%, in alcuni casi anche più alto. Sarebbe bene rivedere l’uso di tali ingredienti.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social