Allergie: bimbi più colpiti a causa del cibo spazzatura

Allergie: bimbi più colpiti a causa del cibo spazzatura

Allergie alimentari nei bambini, colpa del cibo spazzatura secondo uno studio condotto dall'Università Federico II di Napoli.

Il crescente consumo di cibo spazzatura da parte dei bambini li esporrebbe a un maggior rischio allergie. A mettere in stato di accusa il “junk food” uno studio italiano, condotto dai ricercatori dell’Università Federico II di Napoli, presentato in occasione del 52° meeting annuale dell’European Society of Paediatric Gastroenterology, Hepatology and Nutrition di Glasgow (Scozia).

A pesare sul buono stato di salute dei bambini i livelli elevati di composti chimici detti Age (prodotti finali della glicazione avanzata) presenti nel cibo spazzatura, che deriverebbero dalla combinazione tra zuccheri, proteine e/o grassi. Ciò porterebbe i più piccoli a mostrare maggiori possibilità di allergie alimentari.

Tre i gruppi di bambini analizzati dai ricercatori della Federico II di Napoli, 61 partecipanti tutti di età compresa tra i 6 e i 12 anni, divisi tra: bimbi con allergie respiratorie, alimentari o sani. Il consumo di cibo spazzatura sarebbe corrisposto con alti livelli di Age nel sottocute dei piccoli.

La concentrazione maggiore di Age è stata registrata nei bambini con allergie alimentari, minori livelli in quelli affetti da reazioni iperimmuni di tipo respiratorio o nei bimbi sani. Vi sarebbero inoltre corrispondenze certe, spiegano i ricercatori, in relazione al meccanismo d’azione di queste sostanze. Come ha spiegato il prof. Roberto Berni Canani, prima firma dello studio, a capo del Programma Allergie del Dipartimento di Scienze mediche traslazionali dell’Università Federico II e a capo de Laboratorio di Immunonutrizione del Ceinge:

Fino ad ora, le ipotesi e i modelli di allergia alimentare non spiegavano adeguatamente il drammatico aumento osservato negli ultimi anni quindi gli Age potrebbero essere l’anello mancante.

Il nostro studio certamente supporta questa ipotesi; ora però abbiamo bisogno di ulteriori ricerche per confermarlo. Se questo collegamento viene confermato, rafforzerà la necessità per i governi nazionali di migliorare gli interventi di sanità pubblica per limitare il consumo di cibo spazzatura nei bambini.

Fonte: Adnkronos

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Antimuffa naturale fai da te