• GreenStyle
  • Consumi
  • Allergeni non dichiarati nel preparato per torta: i lotti ritirati

Allergeni non dichiarati nel preparato per torta: i lotti ritirati

Allergeni non dichiarati nel preparato per torta: i lotti ritirati

Fonte immagine: assente

Allerta allergeni per il Preparato per torta Margherita e muffin da marchio Pedon, ecco i lotti interessati.

Allerta allergeni per il Preparato per torta Margherita e muffin Pedon. A renderlo noto un avviso del Ministero della Salute, che sottolinea come all’interno del composto sia presente la soia, sebbene non sia stata indicata in etichetta come di norma. Disposto il ritiro nei supermercati Auchan, Simply Market e Iper Simply, i primi a segnalare l’accaduto con un comunicato presente sul sito aziendale.

Le confezioni di Preparato per torta Margherita e muffin Pedon sono prodotto dalla Pedon s.p.a., codice EAN 8008705007050. I lotti interessati dal ritiro sono quelli da 400 grammi, con scadenza 01/12/18, 02/12/18 e 10/01/19. Lo stabilimento di produzione è quello sito in via del Progresso 32, Molvena (VI). La raccomandazione da parte del Ministero della Salute è quella di non consumare il prodotto, ma di riconsegnarlo al punto vendita per ottenere il rimborso di quanto pagato. A disposizione dei consumatori anche un numero verde, al quale potranno essere richieste ulteriori informazioni: 800034437.

Ferma l’assoluta pericolosità per coloro che soffrono di intolleranze o allergie legate alla soia, non risultano comunicazioni in merito a eventuali effetti nocivi per chi invece tollera tale alimento. In ogni caso però sarà possibile riconsegnare la confezione di Preparato per torta Margherita e muffin Pedon in oggetto.

Di pochi giorni fa è invece l’allerta legata alla colatura di alici di Cetara. In questo caso si raccomanda di non consumare per alcun motivo i lotti interessati dall’avviso, ma di riportarli prontamente al punto vendita per ottenere la sostituzione o il rimborso.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

4women4earth: intervista a Pierluigi Sassi