Allarme smog a Torino: blocco traffico anche per gli Euro 5

Allarme smog a Torino: blocco traffico anche per gli Euro 5

Fonte immagine: Wikimedia Commons

Inasprito il blocco auto a Torino per il decimo sforamento consecutivo nei valori di PM10 in città: stop anche ai diesel Euro 5.

Sempre più grave la situazione smog a Torino, dove i livelli di inquinamento atmosferico hanno provocato un elevato numero di sforamenti consecutivi. Dopo il superamento per oltre dieci giorni dei limiti di legge l’amministrazione Appendino ha adottato misure straordinarie di blocco del traffico, che includeranno anche i veicoli diesel Euro 5.

Troppo elevati i valori di PM10 nell’aria del capoluogo piemontese, tanto da portare all’adozione di un ulteriore blocco traffico per le giornate dell’8 e del 9 gennaio 2020. Interessate dal provvedimento le vetture diesel Euro 5 immatricolate prima del 2013. Il livello di emergenza per l’inquinamento atmosferico di Torino è passato da arancione a rosso.

Diverse le modalità di attuazione dell’ulteriore blocco traffico, con la circolazione delle vetture diesel Euro 5 adibiti al trasporto persone vietata dalle 8 alle 19 in entrambe le giornate; i veicoli commerciali non potranno circolare dalle 8:30 alle 14 e dalle 16 alle 19. Come ha dichiarato il Comune di Torino in una nota:

Il livello delle micropolveri nell’aria di Torino ha superato il livello dei 50 microgrammi al metro cubo, mantenendosi costante sopra tale soglia.

Coinvolti nel provvedimento torinese tutti i Comuni dell’Area Metropolitana, ovvero Beinasco, Borgaro Torinese, Collegno, Grugliasco, Moncalieri, Nichelino, Orbassano, Rivoli, San Mauro Torinese, Settimo Torinese e Venaria. Le stesse misure verranno adottate anche nel Comune di Alessandria, dove sono stati registrati oltre 10 sforamenti consecutivi.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

CrossFit a casa: nona lezione