Alimenti con oli minerali pericolosi: ecco quali evitare

Alimenti con oli minerali pericolosi: ecco quali evitare

Fonte immagine: Pixabay

L'associazione Ocu ha rilevato la presenza di oli minerali nocivi in alimenti davvero comuni come pasta, cereali, riso e cracker: ecco quali evitare.

Alimenti davvero comuni della cucina mediterranea come pasta, riso, cereali, cracker, dolci e cioccolato possono essere contaminati da oli minerali presenti nell’inchiostro delle confezioni e rappresentare un grande rischio per la salute. Lo rende noto l’associazione spagnola OCU, che ha riscontrato la presenza di Mosh e Moah nella stragrande maggioranza dei alimenti analizzati.

OCU ha analizzato 105 alimenti per capire quanto è elevato il rischio di contaminazione da queste sostanze che possono essere trasferite dall’imballaggio ai prodotti veri e propri, ritenute anche potenzialmente cangerogene. Sorprendentemente, l’81% dei campioni analizzati è risultato contaminato da Mosh, con oli minerali saturi, in quantità moderate (e dunque ritenute non pericolose) mentre il 16% contaminato da Moah, con oli minerali aromatici.

Tra gli alimenti contaminati secondo l’associazione OCU vi sarebbero i cereali per la colazione Kellog’s Corn Flakes, i cioccolati Lindt Excellence, Negro Suave 70% Cacao, Milka, e le lasagne Le Festaiole Agnesi. Per tale motivo, l’OCU chiede alle case produttrici di ritirare questi prodotti dal mercato finché non sarà trovata una soluzione a tale problematica.

L’EFSA, l’Autorità europea per la sicurezza alimentare, mette in guardia contro il potenziale rischio di Moah, che non dovrebbe essere presente nei prodotti alimentari. Mentre i Mosh possono causare microgranulomi, i Moah sono oli minerali idrocarburi aromatici considerati potenzialmente cancerogeni.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Come autoprodurre uno scrub naturale per un viso splendente