Alimentazione macrobiotica: psico-setta obbligava gli adepti a diete ferree

Alimentazione macrobiotica: psico-setta obbligava gli adepti a diete ferree

Fonte immagine: Pixabay

Scoperta ad ancora una psico-setta dedicata all'alimentazione macrobiotica, che avrebbe convinto gli adepti a rifiutare farmaci e seguire diete ferree.

Definita una holding dell’alimentazione naturale e della sofferenza, ad Ancona è stata aperta un’inchiesta relativa a una psico-setta che avrebbe ridotto adepti malati in schiavitù, costringendoli a diete ferree basate sull’alimentazione macrobiotica, con la promessa di una guarigione.

La holding in questione vedeva a capo del gruppo Mario Pianesi, considerato una delle maggiori autorità nel campo dell’alimentazione macrobiotica in Italia, nonché inventore della dieta Ma.Pi: insieme ad altri quattro collaboratori, tra cui la moglie, è ora sotto indagine per maltrattamenti, lesioni aggravate ed evasione fiscale, come riportato da Il Fatto Quotidiano.

Si legge che Pianesi avrebbe convinto i suoi adepti a lavorare gratis per la società e a donare denaro, attraendo persone malate o fragili, sostenendo che “i farmaci non curano, tolgono semplicemente i sintomi, la medicina uccide, i medici sono degli assassini”. Secondo quanto riportato sulla stampa, l’esperto di dieta macrobiotica avrebbe manipolato psicologicamente numerose persone, determinandone condizioni di salute aggravate: una bambina sarebbe diventata sorda a causa di un’otite non curata, mentre una ragazza sarebbe arrivata a pesare 35 Kg dopo esser stata convinta a sottoporsi a una delle diete imposta dalla psico-setta

Gli indagati dovranno ora rispondere alle accuse, che vanno dall’associazione a delinquere finalizzata alla riduzione in schiavitù ai maltrattamenti, dalle lesioni aggravate all’evasione fiscale per centinaia di migliaia di euro.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

4women4earth: intervista a Antonia Testa